il network

Venerdì 27 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CORONAVIRUS. I PRESIDI SANITARI

L’ospedale rinforza il suo esercito: in arrivo 56 infermieri

Si tratta di un’iniezione di energia che arriva in un momento di grande necessità

Arrivano gli infermieri: assunti in 56

CREMONA (19 novembre 2020) - L’ospedale rinforza il suo esercito. Sono in arrivo 56 infermieri. La determina dirigenziale a firma del direttore delle Risorse Umane, Maria Teresa Bulgari, è stata firmata nei giorni scorsi e dà il via libera alla loro assunzione in blocco a tempo indeterminato. Si tratta di un’iniezione di energia che arriva in un momento di grande necessità: considerati anche molti pensionamenti, dimissioni e mancate sostituzioni l’azione dell’azienda era stata pensata come un naturale turn over generazionale, ma la pandemia ha accelerato la necessità di arrivare al più presto ad immettere in struttura forze nuove.

Come già annunciato all’inizio di novembre, avendo aumentato il numero di posti letto per fare fronte alla seconda ondata pandemica, Asst Cremona ha necessità di reperire diverse professionisti che saranno inseriti all’interno di un elenco dal quale si potrà attingere in base all’andamento della situazione: saranno destinati proprio ai reparti dedicati alla cura del Covid. Anestesisti e rianimatori i più ricercati, seguono gli specialisti in malattie infettive e in pneumologia, in medicina interna e medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza. La chiamata riguarda anche specializzandi iscritti all’ultimo e penultimo anno di corso della scuola di specializzazione con preferenza nelle stesse discipline, ma anche medici non specialisti provvisti di abilitazione all’esercizio della professione e con iscrizione all’ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Novembre 2020

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2020/11/19 - 11:29

    Ogni volta che si parla di covid si usano termini militareschi, poi non volete che vi dica che fate terrorismo.Qui ad esempio esercito.

    Rispondi