Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL GIALLO DEI SABBIONI. L'INTERVISTA

«Non credo al suicidio. Mauro è morto altrove e portato al cantiere»

La convinzione è di Franco Pamiro, il padre del docente di informatica

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

15 Luglio 2020 - 07:31

«Non credo al suicidio. Mauro è stato ucciso al cimitero e portato al cantiere»

CREMA (15 luglio 2020) - «Mauro che si uccide? Assolutamente no. L’hanno portato lì in quel cantiere quando era già morto». La convinzione è di Franco Pamiro, il padre del docente di informatica. Accetta di parlare con la redazione de La Provincia aggiungendo nuovi particolari a quella che - va evidenziato - è la sua ricostruzione dei fatti che vede e interpreta ovviamente da un punto di vista particolare. Quanto alla moglie «sembravano innamoratissimi», ma non sa spiegarsi come possa essere avvenuto il decesso. Perché l’ingegner meccanico Franco, 79 anni, ne è convintissimo: Mauro non si è suicidato.

[GUARDA IL VIDEO] 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400