Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

NEL CREMONESE

Violazione delle norme restrittive Covid-19 e droga: controlli dei Cc

I militari hanno denunciato diverse persone per spaccio ed elevato sanzioni a chi è stato sorpreso fuori casa senza una valida giustificazione

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

05 Aprile 2020 - 10:55

Violazione  delle norme restrittive e droga: controlli dei Cc

CREMONA (5 aprile 2020) - I carabinieri della Compagnia di Cremona, nel corso di tutto il fine settimana hanno intensificato i servizi di pattuglia con l’obiettivo di esercitare quanto più possibile il controllo sul rispetto delle norme restrittive “Covid-19”. In ogni caso rimangono numerose le richieste di intervento per liti in famiglia, persone in stato di agitazione, spesso dovuto allo smodato uso di alcolici anche nelle proprie abitazioni.

Inoltre, nelle giornate del 3 e del 4 aprile sono state elevate 21 sanzioni - su 170 persone controllate - per violazione alle  “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus".  Quasi tutti i sanzionati hanno tentato di giustificarsi con le storie più bizzarre: chi dichiarava di cercare asparagi selvatici, oppure era impegnato nella pesca delle rane e chi cercava serenità o “aria pura”. In realtà la maggioranza di questi sono risultati essere tutti assuntori di sostanza stupefacenti. Difatti, con l'emergenza in atto una delle attività che non pare fermarsi sembra essere quella dello spaccio di sostanze stupefacenti. La maggioranza delle persone sorprese al di fuori del proprio domicilio, senza un'urgenza o un motivo di assoluta necessità, al termine degli accertamenti dei Carabinieri, è stata sorpresa a detenere sostanze stupefacenti o intercettata nel corso di  acquisti o tentativi di reperimento della droga. 

Denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: due pregiudicati romeni residenti a Cremona poiché, nel corso di un posto di controllo in via Milano, alla vista di una pattuglia dell’Arma, a bordo di un’autovettura Opel Corsa, dopo aver repentinamente invertito senso di marcia, hanno tentato la fuga a forte velocità. Inseguiti e raggiunti dopo alcuni chilometri in via Bergamo, sono stati trovati in possesso di 4 involucri di “hashish” del peso complessivo di grammi 50 occultati sotto il sedile posteriore del veicolo.

A Costa Sant’Abramo, frazione di Castelverde, i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Cremona, quali assuntori di sostanze stupefacenti, un 20enne di Castelverde ed un 19enne di Corte de' Cortesi sorpresi con un involucro di “marijuana” del peso complessivo di grammi 7.

A Crotta d’Adda, i Carabinieri della Stazione di Pizzighettone, hanno segnalato alla Prefettura di Cremona, un 46enne, residente ad Acquanegra Cremonese, operaio, poiché sulla strada 47, controllato a bordo di un’autovettura, è stato sorpreso a detenere n. 1 involucro contenente “eroina” del peso complessivo di grammi 3.

I Carabinieri della Stazione di Robecco d’Oglio hanno sanzionato 7 persone, di cui 5 uomini e due donne, tutte residenti a Cremona e tutti con trascorsi legati al mondo delle sostanze stupefacenti, perché a più riprese notati uscire da un canale in via Castelnuovo di Persico Dosimo, nei pressi di un cavalcavia. Questi dopo aver cercato di giustificarsi dicendo chi di essersi persi, chi di essere alla ricerca di erbe selvatiche per il confezionamento di un pasto per la domenica, hanno ammesso di essere stati intercettati dai militari mentre erano impegnati a cercare di rintracciare un gruppo di spacciatori che opera in quella zona. Seppur non trovati in possesso di droga, anche questi sono stati sanzionati per aver violato le  “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400