il network

Lunedì 27 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


SORESINA. IL CASO

Ragazzini bestemmiano in chiesa

Una compagnia di maschi e femmine fa irruzione a San Siro al momento dell’eucarestia, frasi blasfeme contro Dio. Lo sconcerto di don Piccinelli: «Profanazione inaudita». Nei prossimi giorni verranno celebrati riti riparatori

Ragazzini bestemmiano in chiesa

La chiesa di San Siro a Soresina

SORESINA (13 gennaio 2020) - Entrano in chiesa, bestemmiano e urlano contro Dio. Adesso ci saranno cinque mesi di adorazioni riparatrici per le bestemmie pronunciate in chiesa e una serie di frasi blasfeme contro Dio. La decisione è stata comunicata da don Angelo Piccinelli, deciso a rimediare a quello che considera un atto sacrilego. I protagonisti del gesto non sono stati identificati. A parte la loro giovanissima età, non si sa altro. «La compagnia era composta da maschi e femmine - racconta il sacerdote - che la notte di San Silvestro, avendo notato le porte aperte di San Siro, e intuito il nostro raduno di preghiera nella cappella invernale, si sono avvicinati all’ingresso con una radio a tutto volume farneticante parole blasfeme e poi sono entrati in chiesa e urlando offese irripetibili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Gennaio 2020

Commenti all'articolo

  • renzo

    2020/01/13 - 12:50

    Le stupidate si facevano anche decenni fa, ma sempre nel rispetto delle persone e dei luoghi. Ultimamente purtroppo NO! Si sentono protetti in prima dai genitori e poi da parte di una consistente opinione pubblica, che spazia dai media alle persone in carne ed ossa ai social. Che strazio.

    Rispondi