il network

Sabato 21 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PREVISIONI METEO

Italia divisa a metà tra temporali e primi caldi dal Nord Africa

Italia divisa a metà tra temporali e primi caldi dal Nord Africa

NEI PROSSIMI GIORNI ITALIA DIVISA TRA TEMPORALI E PRIMI CALDI DAL NORD AFRICA – “Nei prossimi giorni l’Italia sarà contesa tra una circolazione di bassa pressione presente sull’Europa occidentale e un promontorio di alta pressione a matrice nord africana”, spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. “Il Nord Italia sarà interessato da frequenti acquazzoni e temporali, in particolare a ridosso dei rilievi e sul Nordovest, pur intervallati da pause più asciutte e soleggiate. Ulteriori rovesci di neve interesseranno le Alpi mediamente dai 1800-2200m. A tratti coinvolto anche il Centro, in particolare alta Toscana e Appennino, sebbene in misura minore e con maggiori momenti soleggiati. Le giornate più instabili saranno quelle di mercoledì e venerdì, quando è atteso il passaggio di una seconda perturbazione. Il Sud vedrà invece tempo spesso asciutto e soleggiato, con clima anche piuttosto caldo per insistenza di correnti dal Nord Africa: attese punte di oltre 26-27°C sulle aree interne, così come al Centro e in particolare tra Umbria e Lazio. Al Nord invece clima più fresco per maggior presenza di nuvolosità e fenomeni".

LA TENDENZA METEO PER IL 25 APRILE – “Entrando nel caso specifico del 25 aprile ci aspettiamo un tempo un po’ capriccioso al Nord, con qualche nuovo rovescio o temporale più probabile a ridosso dei rilievi e pedemontane – prosegue Ferrara di 3bmeteo –. Altrove fenomeni solo sporadici con anche delle belle aperture. Situazione più stabile al Centrosud, con ampio soleggiamento sebbene sarà possibile qualche breve rovescio sull’Appennino centrale, Marche interne e Toscana interna. Clima sempre molto mite, anche caldo al Sud”.

PROIEZIONI FINO AL 1 MAGGIO  - “Nel lungo termine l’Italia sarà sempre terra di mezzo tra le perturbazioni atlantiche e l’alta pressione sub-tropicale. In questo contesto, dopo un weekend del 27-28 aprile sostanzialmente tranquillo salvo qualche rovescio sul Nordest e sui rilievi, il tempo potrebbe tornare a tratti instabile in primis al Nord e in misura minore al Centro, mentre al Sud le precipitazioni dovrebbero risultare scarse se non del tutto assenti. Questo non significa pioggia 24 ore su 24, ma passaggi piovosi alternati a parentesi comunque più assolate, come è tipico della Primavera”, concludono da 3bmeteo.com

23 Aprile 2019