Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Assalto alla sede della Lega, l'ira di Salvini

Il leader del Carroccio ha pubblicato sul suo profilo Facebook le fotografie del raid: "Ancora vandali contro una sede del movimento, questa volta a Cremona. Pensano di farci paura? Ci fanno pena"

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

16 Dicembre 2016 - 11:36

Assalto alla sede della Lega, l'ira di Salvini

I muri imbrattati e le finestre rotte della sede della Lega

CREMONA - Il nuovo assalto contro la sede della Lega è finito ai piani alti del partito. Matteo Salvini ha pubblicato sul suo sito Facebook le fotografie del raid commentandole in questo modo: "Ancora vandali contro una sede del movimento, questa volta a Cremona. Pensano di farci paura? Ci fanno pena. Post scriptum: se ne becco uno, deve cominciare a correre". Una valanga - 1.200 - i post di militanti e simpatizzanti sull'intervento di Salvini. Sempre su Facebook prende posizione anche Alessandro Carpani, capogruppo del Carroccio in consiglio comunale. "Eccoli ancora, gli eroi, il mondo antagonista e anarchico, quelli che vengono la notte, imbrattano i muri e spaccano le vetrate della nostra sede. Poveretti, i soli fenomeni dei Centri Asociali, che spuntano con il buio come i topi", scrive Carpani. Continuando: "Eppure sono sempre lì, felici e tranquilli nelle loro sedi, immobili di proprietà del Comune e, quindi, di tutti i cremonesi". Poi le critiche al sindaco e alla sua giunta; "E Galimberti? Dopo le promesse fatte immediatamente dopo il famoso 24 gennaio, il nulla. Il Kavarna e il Dordoni si sono comprati questa amministrazione, oltre a quelle passate. Un minimo di coraggio, un minimo di dignità. Fuori i centri sociali da questa città".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francogallo57

    17 Dicembre 2016 - 13:46

    questi fatti sono sempre solo da condannare, ma io mi chiedo perchè la lega che ha governato la città insieme al sindaco perri,non ha preso il toro per le corna e ha fatto chiudere i centri sociali ? è sempre troppo facile nascondersi dietro a un dito ,le cose bisogna dimostrare che si vogliono fare quando si può, non criticare gli altri che non fanno quello che potevi o dovevi fare tu, e non hai fatto.

    Report

    Rispondi

  • eliostrinacria

    17 Dicembre 2016 - 06:28

    Dopo la legge fornero e le varie malefatte del sinistrume imperante, quando la gente si sveglia e governerete potreste cancellare anche la teppaglia sub-animale che combina impunemente queste cose?? L'igiene ambientale in primis ve ne sarebbe grata.

    Report

    Rispondi

  • 484

    16 Dicembre 2016 - 12:50

    fare una bella pulizia di questi personaggi......

    Report

    Rispondi