Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SPINO D'ADDA

Scappa di casa e incendia 50 alberi, denunciato 16enne

Il giovane di Crema si era allontanato dall'abitazione insieme a due coetanei. Giocando con un accendino ha dato fuoco ad una siepe di pini causando un danno di 7 mila euro

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

13 Aprile 2021 - 09:16

Scappa di casa e incendia 50 alberi, denunciato 16enne

SPINO D'ADDA (13 aprile 2021) - Si è allontanato dalla sua abitazione di Crema senza avvertire nessun componente della famiglia che, preoccupati dall’accaduto, ne aveva denunciato la scomparsa al Commissariato di Polizia. Insieme al 16enne, si erano allontanati anche due suoi amici e coetanei. Al fine di rintracciare i tre giovani erano state diramate le ricerche che hanno visto coinvolte alcune pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Crema oltre che le volanti della Polizia di Stato. Mentre la pattuglia della Stazione di Pandino si trovava nel Comune di Spino d’Adda, nel pieno delle ricerche dei tre minorenni, è stata contattata dalla Centrale Operativa che comunicava di un incendio divampato nei pressi del cimitero del paese, al confine con una zona residenziale. Immediatamente giunti sul posto, i militari trovavano un equipaggio dei vigili del fuoco di Crema intento a domare le fiamme di un incendio che aveva coinvolto una siepe di pini, e i pompieri non escludevano l’origine dolosa del gesto. I militari hanno così ascoltato alcuni testimoni che, poco prima, avevano notato la presenza di due ragazzi e una ragazza proprio nei pressi della siepe; mostrata loro una fotografia dei giovani, riconoscevano nel 16enne uno dei ragazzini notati poco prima. Riprese immediatamente le ricerche, i tre giovani venivano rintracciati poco distanti dal luogo dell’incendio. Effettivamente due dei tre ragazzi fermati riferivano che mentre si trovavano nei pressi della siepe il loro amico, quello riconosciuto dal testimone, aveva cominciato a giocherellare con un accendino dando fuoco ad alcuni ramoscelli di pino; nel giro di pochissimi istanti le fiamme erano divampate sul resto della siepe, provocando il panico nei giovani che, anziché allertare immediatamente i soccorsi, si erano dati alla fuga. Nel frattempo la proprietaria della siepe sporgeva querela per quanto subito: l’incendio divampato aveva danneggiato almeno 50 alberi per un danno stimato di circa 7 mila euro. I carabinieri della Stazione di Pandino hanno così deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i minorenni di Brescia, il 16enne residente a Crema per incendio e danneggiamento a seguito di incendio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400