Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VAILATE

Per i fedeli niente processione a Caravaggio

Il Covid cancella la festa più bella dell'anno per la seconda volta consecutiva

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

12 Aprile 2021 - 06:47

Per i fedeli niente processione a Caravaggio

VAILATE (12 aprile 2021) - Salta, per il secondo anno consecutivo, ancora a causa delle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, il pellegrinaggio al santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio, tradizionale appuntamento che per i vailatesi arriva otto giorni dopo la Pasqua e che per loro rappresenta la festa più bella dell’anno, in grado di coinvolgere in diversi modi gran parte del paese. Una festa che il Coronavirus è riuscito a cancellare spezzando una tradizione che nemmeno durante la Seconda Guerra Mondiale si era interrotta.

Forse fra un anno si rivedrà la lunghissima processione arricchita, dal punto di vista coreografico, dalla rievocazione storica dei pellegrinaggi vailatesi del 1700 a Santa Maria del Fonte a cura del gruppo parrocchiale del Presepe Vivente con una trentina di figuranti in costumi d’epoca. Non ci saranno, ovviamente, né la festa serale in musica all’oratorio Don Bosco né quella in una discoteca della zona per i più giovani ma qualcosa è stato comunque previsto. Alle 8, sul sagrato della chiesa parrocchiale, si terrà un momento di preghiera guidato dal parroco don Natalino Tibaldini per introdurre la giornata mentre alle 10, nella basilica di Santa Maria del Fonte, lo stesso parroco celebrerà la messa alla quale presenzieranno, a nome della comunità, il sindaco Paolo Palladini e l’assessore all’istruzione Cecilia Leoni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400