Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Bocciodromo, la ristrutturazione slitta

La consegna del cantiere il 20 febbraio, ma ora la richiesta del piano antisismico dilata i tempi

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

02 Aprile 2021 - 06:53

Bocciodromo, la ristrutturazione slitta

Il sindaco Stefania Bonaldi al bocciodromo col geometra Renato Doddi

CREMA (2 aprile 2021) - L’avvio della ristrutturazione del bocciodromo di via Indipendenza slitta ancora. Il 20 febbraio, alla presenza dello stesso sindaco Stefania Bonaldi, era avvenuta la consegna del cantiere all’impresa di costruzioni Do-Ve di Roma, vincitrice della gara d’appalto. E tutto pareva finalmente pronto al via. Ma nel mentre è subentrato un nuovo intoppo, come spiega lo stesso Bruno Casarini, presidente del consorzio Bocce in Lombardia, che fino al 2040 gestirà l’impianto sportivo comunale. «È stata chiesta un’integrazione alla documentazione da parte della Federazione. In pratica abbiamo dovuto predisporre il piano antisismico, in ragione del fatto che verrà rifatta la copertura e che ci saranno interventi strutturali anche all’interno. Spero proprio che sia l’ultimo passo prima dell’avvio dei lavori». La data di apertura del cantiere non è ancora certa. Perché lo slittamento costringerà comunque a rivedere il cronoprogramma, nel quale era stato stabilito l’ordine degli interventi, per fare in modo che la struttura restasse sempre utilizzabile nel periodo dei lavori. L’accordo con la ditta appaltatrice è che almeno tre delle sei corsie siano sempre disponibili.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400