il network

Mercoledì 21 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


CREMA. LA LUNGA BATTAGLIA DI UN PADRE

Tumore non diagnosticato, altra denuncia: è per falso

La figlia Ilaria Oleotti era morta a 26 anni. Nel mirino ancora il medico radiologo: udienza davanti al gip

Tumore non diagnosticato, altra denuncia: è  per falso

Gian Antonio Oleotti con la figlia Ilaria

CREMA (3 marzo 2021) - La battaglia di un padre, che ha visto morire sua figlia Ilaria: aveva 26 anni. Morta per via di un tumore non «visto». Gian Antonio Oleotti, il padre, non si ferma: l’ultima denuncia querela è stata presentata nel luglio nel 2019: il gip Elisa Mombelli, dopo l’udienza che si è svolta venerdì della scorsa settimana, dovrà decidere se archiviare o meno le due ipotesi di reato contestate al medico-radiologo Paolo Poggi, uscito indenne da un primo processo che lo vedeva accusato di omicidio colposo. Il padre di Ilaria ritiene che il documento (il referto in buona sostanza) redatto dal medico sia falso: «falsa la firma, falsa la data». Di qui la denuncia. Battaglia che va avanti con determinazione nonostante il pubblico ministero abbia chiesto l’archiviazione, in quanto a suo avviso non ci sono indizi sufficienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

02 Marzo 2021