Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. I NODI DEL CENTRO

In centro il porfido sprofonda: «Via Cavour un vero disastro»

I commercianti chiedono interventi, il Comune: appena spesi 10 mila euro, manutenzione ogni anno

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

16 Febbraio 2021 - 06:58

In centro il porfido sprofonda: «Via Cavour un vero disastro»

CREMA (16 febbraio 2021) - La settimana scorsa un pedone è pure caduto, fortunatamente senza conseguenze. Ma non si tratta di un caso isolato, considerati gli avvallamenti nel porfido. È accaduto nella centralissima via Cavour, ma sarebbe potuto accadere in altre strade del centro storico. Il motivo sono le «onde» in una pavimentazione a tratti sconnessa. I cubetti di pietra che ricoprono le strade della crema antica cedono e facendolo si spostano. E pare che il problema si sia accentuato dopo la realizzazione del teleriscaldamento. Dopo gli scavi, la terra non sarebbe riuscita a compattata a dovere. E col passare del tempo ha ceduto e anche alcuni tratti della pavimentazione si sono affossati. Questo fattore non si verifica, ad esempio, proprio al centro delle «quattro vie», dove il lavoro è stato fatto di recente alle condotte sotterranee, ma garantendo la tenuta. In altre vie centrali, non va meglio, neppure per quanto concerne i marciapiedi. Quello che dalla farmacia Granata di via Matteotti arriva fino all’angolo di via Mazzini è un percorso di guerra. Qualche commerciante ha agito in proprio e a proprie spese, come nel caso di Alberto Doldi, titolare dei negozi Enrico IV. Anziché polemizzare, ha preferito stare zitto e fare da sè. 

Contattati gli uffici comunali per una valutazione sull’argomento, la risposta è stata chiara: «Sono stati spesi nelle scorse settimane 10 mila euro per interventi di manutenzione sulle strade e piazze in pietra. Normalmente, si procede al bisogno e lo si fa ogni anno, di solito nel periodo invernale. Ulteriori interventi saranno valutati in corso d’anno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400