Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SONCINO. FUORISTRADA MORTALE

Il papà di Jessica: piango con i genitori di Alberto e Lorenzo

La 21enne è uscita dalla Terapia intensiva, ma deve ancora subire un delicato intervento chirurgico al bacino

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

22 Dicembre 2020 - 07:06

Il papà di Jessica: piango con i genitori di Alberto e Lorenzo

Alberto Magarini e Lorenzo Adamo

PALAZZO PIGNANO (22 dicembre 2020) - «Jessica è uscita dalla Terapia intensiva, non è più in pericolo di vita, ma deve ancora subire un delicato intervento chirurgico al bacino. Purtroppo non possiamo vederla, con il Covid 19 non ci è permesso raggiungerla in ospedale. Siamo in stretto contatto con i medici». Il papà della 21enne rimasta ferita in maniera molto grave nell’incidente di sabato a Soncino, sta vivendo un incubo. Sua figlia è ricoverata agli Spedali civili di Brescia: il quadro clinico, seppur in miglioramento, resta critico. «Non si può nemmeno descrivere come ci si sente quando si piomba in una situazione simile: con la propria unica figlia grave in ospedale, senza poterle parlare, senza vederla – prosegue –: l’angoscia ci attanaglia, lo stress è fortissimo».

Poi il pensiero va ai genitori di Lorenzo Adamo e Alberto Magarini: «Non riesco nemmeno a concepire il dolore che stanno provando i loro cari. Vedere due vite così giovani finire all’improvviso è devastante. Piango con loro».

Gli amici della 21enne sono costantemente attaccati al telefono per scambiarsi informazioni, ma Jessica viene volutamente tenuta all’oscuro di quanto avvenuto. Non ha con sé uno smartphone e lei non ricorda nulla. Lo shock provocato dall’incidente ha cancellato quelle terribili immagini dalla sua mente: non sa ancora della morte dei suoi amici e per ora è meglio così.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400