Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PANDINO

La fiera bussa: un autunno in festa tra stand e cultura

L’appuntamento domenica 18, ma già nel fine settimana iniziative. In programma mostre d’arte, visite guidate al castello e conferenze

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

09 Ottobre 2020 - 08:45

La fiera bussa: un autunno in festa tra stand e cultura

PANDINO (9 ottobre 2020) - La Fiera d’autunno scalda i motori. In programma domenica 18, sarà anticipata da una serie di iniziative promosse da Comune, ufficio turistico e associazioni. La giornata clou della manifestazione si svolgerà, come di consueto, in centro storico, con la chiusura al transito di via Castello, piazza Vittorio Emanuele III e via Umberto I, oltre che dell’arena esterna del maniero visconteo e degli spazi lungo la circonvallazione. Già domenica, però, si comincerà a respirare l’atmosfera della festa. Alle 17, nella sala del consiglio comunale, al piano superiore del castello, si terrà una conferenza dedicata ai fantasmi, con la presentazione di una ricerca sulle storie di inquietanti presenze nel maniero. Un pomeriggio a cura di Hesperya, un gruppo che svolge ricerche sul paranormale con l’ausilio di strumenti scientifici. Il tutto in collaborazione col servizio manifestazioni e turismo del Comune. Venerdì prossimo alle 21, sarà la volta di una visita guidata al castello. Titolo della serata «Sotto il segno di Bernabò – audaci imprese del signore di Milano». Per prenotarsi basta scrivere a turismo@comune.pandino.cr.it.

Sabato prossimo alle 17 verrà invece inaugurata la mostra di pittura ospitata nella sala affreschi: esporranno Pierangelo Zanaboni e Antonella Agnello. In contemporanea, ma nella sala Verde aprirà «Sulle ali della Fantasia» con i lavori dei pittori JenArt e Damiano Pizzetti. Un’ora dopo, nella Sala delle Stelle, taglio del nastro per la terza esposizione «Dal Reale all’immaginario» con le opere di Giuseppe Zumbolo, Ivan Todaro e Gianluca Cremonesi. L’intenso pomeriggio prevede inoltre la festa de diciottenni, con i ragazzi classe 2002 inviati alle 18 nell’aula consiliare. Toccherà al sindaco Piergiacomo Bonaventi e ai componenti della Consulta dei giovani accogliere i neo maggiorenni.

Domenica 18, giorno dedicato alla fiera, la kermesse aprirà nell’arena interna del castello, con il consueto taglio del nastro fissato alle 11, animato dal Corpo bandistico. All’interno del castello troveranno posto gli stand di prodotti enogastronomici, compresi i formaggi della Scuola casearia. Le mostre di quadri resteranno aperte con orario continuato, mentre la piazza Vittorio Emanuele III sarà riservata alle esposizioni dei concessionari d’auto, al motoclub Pandino e agli stand delle associazioni locali. In via Umberto I ci saranno gli hobbysti, oltre alle bancarelle. Il grosso degli ambulanti sarà però dislocato in via Circonvallazione. Infine il luna park. Le giostre arriveranno la prossima settimana nell’area esterna. E il divertimento comincerà venerdì prossimo, per protrarsi poi sino a martedì 20.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400