Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LE SPONDE DEL SERIO. I NODI

Cala l'acqua emergono i tronchi, pericoli in vista in caso di piena

L’assessore all’Ambiente Gramignoli ha chiesto alla Protezione civile di eseguire la rimozione

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

15 Agosto 2020 - 08:50

Cala l'acqua emergono i tronchi, pericoli in vista in caso di piena

CREMA (15 agosto 2020) - Il livello del fiume Serio, nel tratto che attraversa la città, è un metro abbondante al di sotto dello zero idrometrico. Ad attestarlo è lo strumento di misurazione posizionato sotto il ponte di via Cadorna. E l’acqua bassa porta a galla detriti di ogni genere. Fermi contro uno dei piloni che sorreggono il ponte, che collega San Bernardino a piazzale Rimembranze e per il quale sono in vista lavori di consolidamento, ci sono sei grossi tronchi, portati a valle da una delle ultime piene. Prima erano sommersi e non erano quindi visibili, ma ora che sono emersi non possono più rimanere dove si trovano. In mezzo a questi tronchi c’è pure un pannello metallico rettangolare di notevoli dimensioni. Come se ciò non bastasse, a fianco dello stesso pilone è affiorata una sbarra in ferro lunga circa quattro metri. «Ho già parlato con Giovanni Mussi, responsabile della Protezione civile Lo Sparviere – spiega l’assessore comunale all’Ambiente, Matteo Gramignoli – per organizzare l’intervento di rimozione dei tronchi e di quanto si è fermato contro il ponte di via Cadorna. Il lavoro verrà fatto nelle prossime settimane. Se dovesse servire, chiederemmo l’aiuto anche di una ditta esterna. Il problema è ben presente agli uffici comunali e posso assicurare che provvederemo a risolverlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400