Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

"Sono stata violentata", ora rischia una denuncia per simulazione di reato

Il Commissariato: "Evidenti incongruenze nelle dichiarazioni rese dalla donna relative alla ricostruzione dell’accaduto"

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

04 Luglio 2020 - 13:37

CREMA (4 luglio 2020) - Nel pomeriggio di mercoledì aveva chiesto aiuto dicendo di essere stata violentata nei pressi della stazione di Crema. La donna, una 53enne, era stata poi ricoverata all'ospedale Maggiore. Oggi, il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha inviato un comunicato in cui si legge che la donna rischia una denuncia per "simulazione di reato e procurato allarme".

L’attività investigativa posta in essere dalla polizia, attraverso l’acquisizione di sommarie informazioni e la visione ed analisi delle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza della zona, "ha permesso di riscontrare delle evidenti incongruenze nelle dichiarazioni rese dalla donna relative alla ricostruzione dell’accaduto, tali da far ritenere le stesse non veritiere". Inoltre - si legge nel comunicato- "la 53enne dopo aver trascorso la notte ricoverata in osservazione, la mattina successiva di buon ora ha lasciato il reparto di degenza rifiutando di essere condotta per visite più approfondite presso la clinica specialistica Mangiagalli di Milano". La posizione giuridica della donna, che rischia di rispondere dei reati di "simulazione di reato e procurato allarme", è all’esame della Procura della Repubblica di Cremona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400