Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. I NODI

Via Libero Comune: «Nuova scuola, caos viabilità»

Agazzi, consigliere della Lega: «Serve uno studio per capire come evitare ulteriori ingorghi del traffico». Preoccupato anche l’assessore Galmozzi: «Terremo conto dell’ospedale e dei cinque istituti già presenti»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

01 Maggio 2020 - 08:05

Via Libero Comune: «Nuova scuola, caos viabilità»

La rotatoria tra via Libero Comune e via Piacenza

CREMA (1 maggio 2020) - La soddisfazione per il finanziamento necessario a realizzare il progetto esecutivo del nuovo campus scolastico di San Bartolomeo si affianca alla preoccupazione per l’impatto sulla viabilità, che potrà comportare una nuova scuola superiore, capace di ospitare almeno 1.400 persone, tra studenti e personale docente e non. In una zona dove sono già presenti, sull’asse via Libero Comune-via Piacenza, cinque popolosi istituti (Cr Forma, Galilei, Pacioli, Sraffa e Munari) e sei rotatorie, lo scorrimento del traffico negli orari di entrata e di uscita da scuola è già alquanto problematico. Un nuovo plesso rischia di creare il caos. «Il progetto che si andrà a realizzare — commenta Andrea Agazzi, capogruppo della Lega in consiglio comunale — dovrà essere compatibile con una viabilità che è già notevolmente sotto stress in quella zona. Suggerisco di commissionare un studio per capire come togliere parte del traffico che gravita su questi istituti, posti a distanza ravvicinata uno dall’altro. Inoltre, sarebbe utile convocare una conferenza di servizi. Ricordo che la viabilità cittadina era stata uno degli argomenti principali delle ultime elezioni comunali». Problema del quale è consapevole l’assessore comunale all’Istruzione Attilio Galmozzi, che in passato aveva espresso perplessità sull’ubicazione del campus. «Non siamo nelle condizioni di poterla modificare e temo che la scelta sia stata obbligata. Il tema della viabilità si poneva allora e si pone anche adesso».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400