il network

Martedì 24 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, morta a Crema la seconda vittima lombarda

Angela Denti Tarzia, classe 1952, era ricoverata nel reparto di Oncologia. Nata a Bagnolo Cremasco, era residente a Trescore Cremasco. Gallera: in provincia di Cremona 16 casi

Coronavirus, morta a Crema la seconda vittima lombarda

L'ospedale di Crema

CREMONA (23 febbraio 2020) - Era ricoverata nel reparto di Oncologia dell'ospedale di Crema ed era già fortemente debilitata, la seconda vittima lombarda del Coronavirus. Angela Denti Tarzia, classe 1952, era nata a Bagnolo Cremasco ed era residente a Trescore Cremasco. 

L'annuncio è arrivato dall'assessore regionale Giulio Gallera che, durante la conferenza stampa in Regione Lombardia, ha spiegato che i casi in provincia di Cremona sono ora 16.

Era di Trescore Cremasco la terza persona morta per coronavirus. Si tratta di Angela Denti Tarzia, 68enne originaria di Bagnolo Cremasco, vedova e con tre figli. La donna è deceduta all’ospedale di Crema, dove si trovava ricoverata dal 18 febbraio scorso. In precedenza, era stata ricoverata a lungo all’ospedale di Cremona. «La sua salute era già gravemente compromessa - spiega il sindaco Angelo Barbati - quando quest’infezione ne ha provocato la morte. Ho subito contattato uno dei figli e la perdita di Angela, che conoscevo, mi colpisce molto. Era una persona eccezionale, che più volte era venuta a darci una mano quando negli anni scorsi organizzavamo, come sezione di Trescore Cremasco, la festa annuale dell’allora Lega Nord nell’area comunale di via Don Aschedamini». «Tengo a precisare - ha aggiunto - che la signora Denti Tarzia era già molto malata e che, come mi è stato riferito, durante il trasporto da Cremona a Crema aveva subito anche un attacco cardiaco. Il suo quadro clinico era assolutamente compromesso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Febbraio 2020