Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Treni, la solita odissea

Cancellazioni di convogli e conseguenti disagi per i pendolari cremaschi lungo la linea ferroviaria Cremona-Crema-Treviglio-Milano, a causa di un guasto a un passaggio a livello

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

03 Gennaio 2020 - 11:42

Treni, la solita odissea

CREMA (3 gennaio 2020) - Il quarto giorno lavorativo consecutivo di ritardi, cancellazioni di convogli e conseguenti disagi per i pendolari cremaschi. Lungo la linea ferroviaria Cremona-Crema-Treviglio-Milano, a causa di un guasto a un passaggio a livello, i principali treni del mattino hanno subito rallentamenti. Trenord è stata anche costretta a cancellare il diretto 10456 delle 6,52 da Crema per Milano (senza cambio a Treviglio), lasciando a piedi decine di utenti. Inevitabile per loro l’arrivo in ritardo sul luogo di lavoro: hanno dovuto attendere il diretto successivo, il 10458 in partenza da Crema alle 7,21. Non molto meglio è andata a chi doveva raggiungere Milano a bordo del 10452, partito alle 5,32 da Cremona e atteso a Crema 50 minuti dopo. Il diretto ha viaggiato con 25 minuti di deficit orario, sempre a causa del guasto al passaggio a livello (il servizio informazioni di Trenord non ha specificato a che altezza si sia registrato il problema). Dei lavori di ripristino si è occupata una squadra di tecnici e operai di Rete ferroviaria italiana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400