Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

L'addio a Sacchi: saluto in dialetto al professore poeta

A Ombriano il funerale del cultore della lingua dei cremaschi

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

23 Dicembre 2019 - 15:40

Saluto in dialetto al professore poeta per il funerale di Sacchi

CREMA (23 dicembre 2019) - «Tu ti affidavi a me per la grammatica, io a te per la poesia. Siamo amici sin da bambini e il dialetto ci ha legato poi ancor di più. Ora che sei lassù, cerca di capire se Piero (Erba) ha cambiato idea su alcune cose del dialetto, che interpretavamo diversamente e tienici una mano sulla testa, aiutandoci a continuare bene il nostro lavoro, in questo campo». Suona così in italiano, l’ultimo saluto commosso che stamattina, in dialetto cremasco, l’amico Luciano Geroldi ha rivolto a Carlo Alberto Sacchi, nel corso della cerimonia funebre, nella chiesa parrocchiale di Ombriano. Sacchi, docente, giornalista e poeta, ha curato per anni (e fino all’ultimo) il paginone mensile dedicato al dialetto de La Provincia. È stato stroncato da una malattia fulminea venerdì pomeriggio, a 76 anni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400