Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

NEL CARCERE DI OPERA

Fa a pezzi la cella, detenuto cremasco a processo a Milano

Il 48enne, dietro le sbarre dal 2016, sta scontando 4 anni e mezzo per maltrattamenti alla madre

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

25 Novembre 2019 - 08:02

Fa a pezzi la cella, detenuto cremasco a processo a Milano

OPERA (Milano, 25 novembre 2019) - Devasta la cella, accanendosi con una furia tale, da renderla inservibile. A spalancargli le porte del carcere, quello milanese di Opera, erano state le botte all’anziana madre: maltrattamenti per i quali, un disoccupato cremasco 48enne sta scontando una condanna, definitiva, a quattro anni e mezzo di reclusione. E per il detenuto, la cui sentenza di primo grado emessa nel 2017 dal tribunale di Cremona è stata confermata dodici mesi più tardi dalla Corte d’appello di Brescia, si profilano ora nuovi guai giudiziari. Si è infatti aperto nei giorni scorsi, al palazzo di giustizia di Milano, un nuovo processo a suo carico. L’accusa è di danneggiamento aggravato e come detto, ad essere inconsueto è ciò che ha fatto le spese dell’improvviso scatto d’ira. Era il febbraio del 2018 quando il cremasco, cui era stato assegnato uno spazio singolo — insomma senza altri reclusi con cui condividerlo — diede in escandescenze, con una violenza tanto gratuita, da sorprendere gli stessi addetti alla sorveglianza. Quando entrarono nella cella, trovarono qualsiasi cosa ridotta a brandelli: dal televisore, al letto. Inevitabile la segnalazione del comportamento alla magistratura, attraverso la denuncia, dalla quale ha preso origine il procedimento attualmente in corso. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rasgharib

    25 Novembre 2019 - 12:13

    proporrei di dargli una stanza allo Sheraton la prossima volta...

    Report

    Rispondi