Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Bus dirottato, non testimonieranno i 50 bambini

In corso presso la Corte d'Assise di Milano la quarta udienza del processo a carico di Ousseynou Sy: la difesa dell'imputato ha rinunciato a sentire gli alunni dell'istituto Vailati. In aula le telecamere della trasmissione 'Un giorno in pretura'

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

18 Novembre 2019 - 11:16

Bus dirottato, non testimonieranno i 50 bambini

MILANO (18 novembre 2019) - E' iniziata questa mattina, presso la Corte d'Assise di Milano, la quarta udienza del processo a carico di Ousseynou Sy, l'autista che lo scorso 20 marzo ha dirottato il bis con 50 alunni a bordo dell'istituto Vailati di Crema, seminando il terrore sino a quando non venne bloccato a San Donato dalle forze dell'ordine. Tra i testimoni è stato ascoltato l'appuntato dei carabinieri Andrea Celeste che ha raccontanto le fasi dell'inseguimento del bus. Molto apprezzato dai giudici il fatto che la difesa dell'imputato abbia rinunciato a far testimoniare in aula i 50 bambini. Il pm Nobili si è complimentato e ha detto: "Portare qui 50 bambini sarebbe stato un massacro psicologico". Il processo è ripreso in aula dalle telecamere della trasmissione 'Un giorno in pretura' di Raitre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    19 Novembre 2019 - 06:18

    Perché buttare soldi e risorse per un delinquente che non merita di tornare tra la gente? Mi sembra piuttosto chiara la dinamica dell'accaduto! Come si suol dire : è stato arrestato in flagranza di reato e vista la gravità del reato direi che la galera a vita è già una concessione benevola!

    Report

    Rispondi