il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Premi in filanda, genio e umiltà sul palco

Soncinesi dell'anno: l’alloro a Duranti, Grazioli, Cavalli, Pignoli, Bonetti, Pozzi, Valzelli e Bresciani. Folla in ciminiera. Il messaggio comune: «Tutto questo per amore della città»

Premi in filanda, genio e umiltà sul palco

I soncinesi dell'anno 2019

SONCINO (12 novembre 2019) - E’ la «festa più bella del paese, che fa bene alla nostra città perché ci permette di conoscere persone che ne fanno grande il nome in Italia e nel mondo, ma anche perché riconosce e gratifica questi nostri straordinari concittadini». Si apre così dal palco della filanda, con le parole del sindaco Gabriele Gallina, la cinquantatreesima premiazione dei Soncinesi dell’Anno. In una sala ciminiera gremita, stregata dalle note della corale San Bernardino, Luca Duranti, Michele Grazioli, Ilaria Cavalli, Nicola Pignoli, Cristiano Bonetti, Paolo Pozzi, Cristina Valzelli e Fabio Bresciani hanno preso l’alloro tra applausi e commozione. A consegnare le targhe la giunta comunale, con in testa la presidente del consiglio Chiara Rossi ormai immancabile e impeccabile presentatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Novembre 2019