Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. VERDE E POLEMICHE

La Fiab si scaglia contro il don

Critiche contro il taglio di quattro cedri decennali, voluto dal responsabile della parrocchia di Crema Nuova. «Erano malati? Non si sa perché li hanno abbattuti», don Ruini: «E’ stato richiesto un parere qualificato»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

31 Ottobre 2019 - 08:32

La Fiab si scaglia contro il don

Quel che resta di uno dei cedri tagliati

CREMA (31 ottobre 2019) - «Alberi decennali spariscono da un giorno con l’altro, con i residenti che vengono messi davanti al fatto compiuto, mentre nessuno si è premurato di spiegare loro preventivamente i motivi della scelta». Federazione italiana ambiente bicicletta all’attacco della parrocchia di Crema Nuova, dopo l’abbattimento di quattro cedri – avvenuto nei giorni scorsi – che si trovavano a fianco della chiesa parrocchiale di piazza Fulcheria.
Il portavoce della sezione cremasca Davide Severgnini, avanza il dubbio di un’eccessiva premura e chiama in causa anche il Comune, per l’assenza di un regolamento del verde cittadino che stabilisca una volta per tutte e con criteri uniformi quando si deve tagliare un albero che dà problemi e quando invece va fatto il possibile per tenerlo in vita. Don Francesco Ruini preferisce non replicare, spiega però che la parrocchia, prima di abbattere i cedri «ha chiesto un parere qualificato». Insomma, nessuna decisione a cuor leggero o affrettata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • edgardo.berticelli

    03 Novembre 2019 - 23:15

    Sarei curiosissimo di conoscere il nome di chi ha dato "il parere qualificato". In taluni casi e meglio affidarsi ad appassionati, che fanno servizio gratis, piuttosto che ad esperti, foraggiati molto bene. Oltre ad applicare lo spirito di "Laudato sii", il Don dovrebbe non praticare l'eutanasia sui Vegetali, così come il Clero,in toto, condanna, al contrario, in modo radicale, l'eutanasia verso i nostri simili.

    Report

    Rispondi

  • pierangelolodetti

    31 Ottobre 2019 - 18:48

    Sia FRanza (Comune) che Espagna (Curia) purchè se magna(no) gli alberi...

    Report

    Rispondi

  • kappa.j

    31 Ottobre 2019 - 09:05

    Questo è l'ennesimo caso di abbattimento indiscriminato di alberi da parte di sacerdoti; ci deve essere un'avversione per il verde da parte loro. Spero vengano sostituiti con altre piante di uguale valore ma, trovandosi a Crema, ne dubito. Consiglio ai sacerdoti la lettura della Laudato si' di papa Francesco.

    Report

    Rispondi