Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PANDINO

Patto d’amicizia con Santhià. Camperisti nel ruolo di ambasciatori

Nei giorni scorsi il gruppo di viaggiatori pandinesi guidato da Sante Poggioli è stato ospite del comune vercellese. Sancito un gemellaggio con una targa ricordo: al rientro è stata consegnata nelle mani del sindaco Bonaventi

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

26 Ottobre 2019 - 07:50

Patto d’amicizia con Santhià. Camperisti nel ruolo di ambasciatori

PANDINO (26 ottobre 2019) - Un patto di amicizia con Santhià, paese nel Vercellese che conta poco meno di 9 mila abitanti: quasi un secondo gemellaggio, dopo quello che dal 2000 unisce il paese con la comunità francese di Saint Denis En Val. Il tutto con un gruppo di ambasciatori d’eccezione: i camperisti pandinesi, guidati dal presidente Sante Poggioli. Nelle scorse settimane, la comitiva, 12 camper per un totale di 24 persone (compresi appassionati di altri centri del Cremasco) è stata a Santhià, ospite in Comune dal sindaco Angelo Cappuccio. Al rientro, la consegna al primo cittadino pandinese Piergiacomo Bonaventi di una targa regalata ai camperisti dall’amministrazione piemontese, per sancire il patto di amicizia. Ad accogliere i pandinesi nel Vercellese era stata la Compagnia dell’Ottimismo, realtà di volontari che cura il Carnevale locale. La cerimonia del patto si è svolta nella sala consiliare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400