Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SCUOLA E SCIENZA

Geni cremaschi a Roma

Dopo aver vinto le Olimpiadi, tre studenti del Galilei di nuovo protagonisti col drone per l’emergenza terremoti. Dadda, Picco e Zoli frequentano la quinta indirizzo telecomunicazioni: li unisce la passione per l’innovazione

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Ottobre 2019 - 08:34

Geni cremaschi a Roma

CREMA (25 ottobre 2019) - Uniti dalla passione per la robotica, tre 18enni cremaschi, Manuel Dadda di Romanengo, Stefano Picco di Capergnanica e Andrea Zoli di Madignano, compagni di classe nella quinta telecomunicazioni del Galilei di Crema, hanno partecipato come espositori al Maker-faire di Roma, il più grande evento sull'innovazione che unisce scienza, fantascienza, tecnologia e divertimento. Hanno presentato il loro drone studiato per gli interventi di emergenza post terremoto. Centinaia i giovani protagonisti della manifestazione, tra cui studenti di diverse scuole italiane. Lo scorso inverno, con il medesimo progetto, avevano conquistato il primo posto alle Olimpiadi di robotica che si erano svolte a Genova. Poi, a luglio, avevano partecipato, quella volta come espositori, all'European robotics league a La Spezia. A Roma, il loro team «Earthquake» (terremoto) ha riscosso un notevole interesse. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400