Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Mozziconi a terra, 3 mila meno

È il risultato dopo 6 mesi dall’installazione dei cinque cestini quiz in centro, contenitori voluti dalla consulta. Una quantità comunque insignificante: sono 50 milioni le sigarette che ogni anno finiscono in strada in città

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Ottobre 2019 - 08:23

Mozziconi a terra, 3 mila meno

CREMA (25 ottobre 2019) - Sono tremila i mozziconi raccolti tra aprile e fine settembre, nei cinque cestini quiz posizionati da Comune e Linea gestioni su iniziativa della consulta dei giovani. Un successo o un fallimento? Difficile rispondere mancando termini di paragone di analoghe iniziative in città delle dimensioni di Crema. Di sicuro la quantità rappresenta un’inezia, se confrontata con la stima di quante sigarette spente vengono buttate a terra ogni anno in città: 50 milioni, ben 137 mila al giorno. Numeri che fanno impressione, calcoli risalenti al 2014, presentati in aula degli Ostaggi dall’allora consigliere comunale Sebastiano Guerini e dall’attuale assessore all’Ambiente Matteo Gramignoli. Nel circondario un’iniziativa simile ai cestini quiz si trova a Pandino, dove dal 4 maggio a fine settembre la quantità di sigarette spente finite negli appositi raccoglitori è stata sette volte superiore a quella di Crema: oltre 20 mila. Il tutto con un mese in meno. Un divario abissale, ma notevoli sono le differenze. Innanzitutto a Pandino sono ben 18 i contenitori installati dai Cittadini attivi. Facendo una media matematica, significa 1.100 mozziconi per contenitore, mentre a Crema siamo a quota 600. Crema, insomma, perde sempre. Da non dimenticare, però, che decine di cestini in città, specialmente in centro, sono dotati di posacenere, dunque i fumatori civili e educati ne fanno largo uso.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400