Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIANENGO

Sara, dai banchi del Pacioli al Quirinale da Mattarella

La 19enne Lupo Pasini premiata oggi al Colle con altre 25 eccellenze. Ieri sera la cena di gala

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

22 Ottobre 2019 - 09:09

Sara, dai banchi del Pacioli al Quirinale da Mattarella

La 19enne Sara Lupo Pasini di Pianengo

PIANENGO (22 ottobre 2019) - Requisito numero uno: almeno 9 all’esame di terza media. Fatto. Requisito numero due: in equilibrio sull’8 (o molto di più) in tutte le materie, per i primi quattro anni di superiori. Fatto. Requisito numero tre: 100 o 100 e lode alla maturità. Fatto. Un triplete d’eccellenza, nello studio, che ha fatto guadagnare a una cremasca doc, Sara Lupo Pasini, 19enne di Pianengo, una giornata al Quirinale. Una visita di cortesia? No, di certo. Ma un premio, anzi una delle principali onorificenze, dalle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Questa mattina, sarà proclamata (con tanto di medaglia) alfiere del lavoro, insieme ad altri 25 studenti provenienti da tutta Italia. Eccellenza dello studio, come già era stato riconosciuto dallo stesso Comune di Pianengo, che l’ha premiata, solo una settimana fa, con una delle borse di studio intitolate al pittore locale Federico Boriani. Ma questa mattina, sarà il presidente della Repubblica a donare una medaglia a Sara, a stringerle la mano, a ufficializzare il suo talento nell’impegno scolastico, che rende onore e rende orgogliosi non solo i suoi genitori; non solo il suo paese d’origine e l’intero territorio cremasco. Ma un intero Paese. Lei, unica cremasca (ma anche unica rappresentante della provincia di Cremona e della Regione Lombardia) nel gruppo degli studenti premiati oggi, scelti su 3 mila in tutto il Paese.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400