Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SONCINO

Omicidio Fiori, «Vergogna archiviazione»

La magistratura turca verso la chiusura del fascicolo per il delitto del manager 32enne. Il papà Eligio: «Vogliono dimenticare tutto. Da tre mesi non parlano neanche con l’avvocato. Assurdo»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Agosto 2019 - 08:20

Omicidio Fiori, «Vergogna archiviazione»

SONCINO (25 agosto 2019) - Dalla morte del giovane manager soncinese Alessandro Fiori è passato più di un anno e mezzo e ancora la giustizia non ha saputo fornire neppure una risposta. Come se non bastasse, ora arriva anche il crudele smacco per la famiglia: dalla Turchia, pare, potrebbe arrivare la notizia dell’archiviazione del caso di omicidio. Lo spiega, nel dolore e nella rabbia, il padre Eligio che combatte da mesi contro il silenzio e il disinteresse delle autorità del Bosforo: «Sono passati ormai tre mesi dall’ultima volta che ho avuto notizie dalla Turchia. Anche il mio avvocato è allibito e non se ne capacità. L’unica possibilità, mi ha spiegato, è che puntino ad archiviare tutto. E’ terribile e scandaloso».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400