Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

RIVOLTA D'ADDA

Cinema, Beatrice Angri premiata al River Festival

Il riconoscimento del pubblico al montaggio del corto Mi.Ami (Love me). La professionista sta lavorando a due spot per l’emittente Discovery Channel

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

23 Agosto 2019 - 08:38

Cinema, Beatrice Angri premiata al River Festival

Beatrice Angri, montatrice cinematografica di Rivolta d'Adda

RIVOLTA D'ADDA (23 agosto 2019) - Il premio più bello, quello del pubblico. Questo il riconoscimento che il cortometraggio Mi.Ami. (Love me) ha ricevuto al prestigioso River Film Festival di Padova. Montatrice del corto, diretto e prodotto da Nicola Schito ed interpretato da Margherita Varricchio ed Edoardo Lomazzi, la rivoltana Beatrice Angri, alla prima, grande soddisfazione della sua ancor giovane carriera professionale. Ventisette anni, Beatrice si sta facendo un nome in un settore dove non è facile trovare un’occupazione stabile, e dove le donne sono numericamente in minoranza. Passione, dedizione al lavoro e voglia di mettersi in gioco sono le sue prerogative. «Il premio del pubblico al River Film Festival di Padova –racconta- è stata una grande soddisfazione. Il cortometraggio parla del significato dell’amore fra uomo e donna e lo fa in maniera molto cruda. Un bel prodotto, che il pubblico ha apprezzato nonostante sia stata l’ultima opera ad essere proiettata al festival, e non senza qualche inconveniente tecnico. Aver fatto parte del team che l’ha realizzato mi onora». Beatrice non è una che si risparmia. E conosce la gavetta. «Dopo aver conseguito il diploma di grafico pubblicitario all’istituto Sraffa di Crema –racconta- mi sono approcciata al mondo dei video. Ho cercato delle scuole che mi permettessero di formarmi in questo settore trovandone una che faceva al caso mio, la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano, un istituto post-diploma e post-laurea a numero chiuso. Sono riuscita ad entrarvi e dopo averla terminata (la durata è triennale) sono subito stata chiamata per lavorare».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400