Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. CITTA' DA BOCCIARE

Marciapiedi, trappola per pedoni

Dopo le segnalazioni del «camminatore» Roberto Bandirali, la prova sul campo. Rattoppi, buche, dislivelli, asfalto che si sbriciola, auto che ci parcheggiano sopra

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

31 Luglio 2019 - 08:52

Marciapiedi, trappola per pedoni

CREMA (31 luglio 2019) - Dovrebbero essere le corsie preferenziali dei pedoni: corsie protette, non a caso rialzate di qualche centimetro dalla carreggiata, per camminare in sicurezza. Se non fosse che, tra rattoppi, buche e sgretolamento dell’asfalto, somigliano più a percorsi fuoripista che a passerelle dedicate. Il risultato è quello che gli spostamenti quotidiani, anche sotto casa, avvengono spesso su percorsi accidentati. La denuncia viene da un cittadino, Roberto Bandirali, che ama camminare in città e che dunque ben conosce i tanti punti critici. Un paio di settimane fa aveva denunciato la tragica situazione dei marciapiedi di via Bombelli, abbandonati da anni al loro destino. Ora, torna a segnalare altre situazioni di pericolo o quantomeno di incuria. Chi ama passeggiare in città, come Bandirali, deve dunque tenere lo sguardo fisso a terra, per dribblare gli ostacoli nei punti più accidentati. Cautela e prontezza di riflessi non sono indispensabili, ma sono fortemente consigliati. Nonostante gli sforzi dell’amministrazione per riparare i chilometri di strade urbane e di marciapiedi, l’insidia può essere dietro l’angolo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400