Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PANDINO

Baby gang, paese sotto scacco

Un mese di indagini di vigili e carabinieri hanno portato alla denuncia di sette minorenni. Il sindaco: «Video girati dagli stessi ragazzini mentre danno fuoco agli pneumatici e si arrampicano sul Fredo»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

27 Luglio 2019 - 07:36

Paese tenuto in scacco dalla baby gang

PANDINO (27 luglio 2019) - Si sono ripresi con gli smartphone, mentre davano fuoco agli pneumatici nella zona della cascina abbandonata di via Falconera, a fianco della provinciale Bergamina, oppure mentre in piena notte uno di loro si arrampicava sulla statua del Fredo, il monumento ai caduti di piazza Vittorio Eamnuele III. C’è anche questo materiale video, in parte diffuso dagli stessi ragazzi, tutti minorenni, tramite le loro pagine social, tra le prove raccolte dalla polizia locale e dai carabinieri di Pandino e depositate al tribunale dei minori di Brescia, per la denuncia a carico dei sette ragazzini. Ad esso si aggiungono altre foto e alcune testimonianze. Una baby gang in piena regola che da almeno un paio d’anni teneva in scacco il paese. A nulla erano valsi i richiami da parte dei militari e degli stessi vigili che avevano parlato con i genitori. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400