il network

Lunedì 22 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


ORZINUOVI

L'amministrazione: «La famiglia è uomo e donna». E l'opposizione insorge

La frase inserita nel programma del Comune fa discutere. Il capogruppo Lombardi: nessuna discriminazione, è solo la posizione dei partiti della maggioranza

L'amministrazione: «La famiglia è uomo e donna». E l'opposizione insorge

ORZINUOVI (12 luglio 2019) -  Nelle linee programmatiche della nuova amministrazione c’è una frase che scatena la polemica: «Sostegno della famiglia tradizionale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna». La posizione netta, messa nero su bianco e ribadita nel corso del primo consiglio comunale, scatena la reazione dell’opposizione. Per Orzinuovi Cresce di Fiorenza Gardoni si tratterebbe di una discriminazione che «tralascia tutte le altre forme di convivenza regolate dallo Stato italiano». Ma il capogruppo Carlo Lombardi non è d’accordo e dà poco peso all’espressione utilizzata: «La minoranza fa osservazioni molto superficiali. Il Comune di Orzinuovi non discrimina in alcun modo e mai lo farà. La frase citata esprime semplicemente la posizione dei partiti che compongono la maggioranza ma non ci sarà nessuna differenza di trattamento tra i cittadini eterosessuali e omosessuali che hanno pari dignità e diritti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Luglio 2019

Commenti all'articolo

  • renzo

    2019/07/12 - 12:12

    Ha detto FAMIGLIA TRADIZIONALE, non moderna.... poi discutiamo fin che volete sul ruolo della famiglia nella società, ma la tradizionale è UOMO E DONNA

    Rispondi

  • angelo

    2019/07/12 - 09:09

    si vive in un contesto socio cultura storico e politico da caccia alle streghe. smettetela di dire bugie. basta vedere come si inneggia e si discrimina il diverso: ma una vergogna da medio evo. e adesso ancor di più poiché diventerà reato salvare vite umane in mare. siamo degli assassini condiscendenti. uno schifo

    Rispondi

  • germana

    2019/07/12 - 08:08

    bravo LOMBARDI la famiflia è uomo e donna.Poi ognuno convive con chi vuole

    Rispondi