Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Piloni replica ad Agazzi: 'Nuovo progetto più utile rispetto al ripristino del tribunale'

L'assessore regionale: 'Ampliare la struttura ospedaliera è più importante per il territorio'

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

26 Agosto 2018 - 12:19

Il tribunale di Crema

CREMA - Sul futuro dell'ex tribunale di Crema (il progetto è quello di recuperare l'immobile e insediarvi servizi sanitari), il consigliere regionale in quota Pd, Matteo Piloni, replica al capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Antonio Agazzi. Lo fa con un concetto chiaro in mente. "Ad oggi, ampliare la struttura dell'ospedale è più utile e importante rispetto a ripristinare il tribunale".

"Chiamato in causa da Agazzi - entra sottolienea Piloni - provo a dare una breve risposta nel merito delle questioni sollevate. Nel 2015 la riforma socio-sanitaria della Regione ha rischiato di cancellare l'autonomia dell'ospedale di Crema, riferimento importante per tutto il territorio che, non solo deve essere mantenuto ma soprattutto rafforzato. Per questo il Comune di Crema ha proposto alla Regione di prendersi in carico l'immobile dell'ex tribunale per insediarvi servizi utili all'ospedale e quindi ai cittadini. Si tratta di un progetto coerente con i programmi regionali che consentirebbe di avere sul territorio una struttura polivalente a carattere socio-sanitario, con un reparto di neuropsichiatria infantile, un centro multidisciplinare con reparto di degenza (Presst), un magazzino farmaci e un poliambulatorio. Oltre che a recuperare un immobile oggi non utilizzato". 

Un progetto importante, secondo Piloni. "L'Asst di Crema e un privato stanno cercando di concretizzare questo progetto, ed è un bene che l'amministrazione comunale sia al loro fianco. Così come dovrebbe fare la Regione! Ricordo che poco più di un anno fa l'ex presidente Maroni in visita a Crema per sostenere il candidato alle comunali del centro-destra, risultato poi perdente, aveva garantito il sostegno, anche economico, della Regione. Il mio impegno andrà proprio in questa direzione. Mi auguro di trovare lo stesso impegno dai colleghi e dalla giunta regionale".

E per quanto riguarda l'ex scuola di CL "ferita urbanistica lasciata in eredità dal centro-destra di Salini e Malvezzi, il cambio di destinazione effettuato dal sottoscritto e approvato dal consiglio comunale aveva e ha l'obiettivo di risolvere un problema causato da altri e, purtroppo, oggi ancora irrisolto. Non solo un cambio di destinazione d'uso da servizi scolastici, ma anche sportivi per il lotto che riguarda la palestra".

E, infine,rivolgendosi direttamente ad Agazzi: "Fa bene il consigliere Agazzi a ricordare questo passaggio, perché mi da l'occasione per richiamare l'attenzione della giunta regionale. Se il progetto dell'immobile dell'ex tribunale dovesse incontrare difficoltà economiche o di altra natura, sarebbe buona cosa un intervento della Regione per sostenere lo stesso progetto, ad esempio, proprio nell'ex scuola di CL, per la quale l'amministrazione, come ricordato, ha già autorizzato il cambio di destinazione. Non per deludere il capogruppo Agazzi, ma credo che il progetto di un ampliamento della struttura ospedaliera sia oggi di gran lunga più utile ed importante del ripristino del tribunale".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400