Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

OFFANENGO

Due famiglie di giostrai costrette a vagare per il Cremasco

Dopo l’ordinanza di sgombero emessa dal sindaco Rossoni (motivi di sicurezza) porte chiuse pure negli altri paesi

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

24 Dicembre 2017 - 10:42

Due famiglie di giostrai costrette a vagare per il Cremasco

OFFANENGO - «Porte chiuse a due famiglie italiane che hanno la sola colpa di essere giostrai». La lettera-appello arriva dal giornalista ed ex-consigliere comunale di Offanengo Alex Corlazzoli: «Lo scorso mese d’agosto, il sindaco di Offanengo Giovanni Rossoni — spiega Corlazzoli — emetteva un’ordinanza di sgombero nei confronti di una famiglia di giostrai regolari cittadini offanenghesi (qualche settimana più tardi anche per un’altra famiglia), che da anni vivevano nel parcheggio adiacente il campo sportivo con tre roulotte» e «pagando regolaRmente tasse e utenze». Una decisione dovuta, come recita l’ordinanza, alla necessità di adeguare la quantità dei parcheggi del Palacoim per i tifosi della Volley Offanengo e Us Offaneghese, passate di categoria. Oltre alla richiesta di adibire l’area all’atterraggio dell’elisoccorso, da parte dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenze. Ottenuto per due volte il rinvio dell’ordinanza, dopo un confronto con alcuni assessori, poi il provvedimento è diventato definitivo. E le famiglie hanno abbandonato l’area, senza un’alternativa. Dal canto suo, il sindaco Rossoni chiarisce: «Per dieci anni abbiamo fatto accoglienza e non abbiamo mai avuto problemi. L’area era attrezzata, sia per l’elettricità, che per l’acqua. Se ci fosse stata la volontà di mandarli via, lo avremmo fatto subito. Invece la decisione è stata presa solo per il sopraggiungere di un bisogno reale ed evidente a tutti. Mi spiace dover dire che sul territorio, ad oggi, non esistano altre aree attrezzate per ospitare le due famiglie. Né la possibilità di attrezzarne di ulteriori. Ma purtroppo è così. Se dai paesi limitrofi qualcuno si rende disponibile ben venga».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400