Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA. CONCORSO FATF

Assegnata la Coppa Franco Agostino ai ragazzi del Romani di Casalmaggiore

Oltre al gruppo casalasco andranno al Piccolo Teatro quello di Capezzano Pianore (Lu) e di Novara

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Maggio 2017 - 18:32

Assegnata la Coppa Franco Agostino ai ragazzi del Romani di Casalmaggiore

Il gruppo del Romani di Casalmaggiore

CREMA - E’ giunta al termine con grande successo anche la seconda e ultima giornata di Rassegna Concorso del Franco Agostino Teatro Festival, quella dedicata ai ragazzi delle Scuole Superiori. Si sono esibiti giovedì 25 maggio diversi gruppi scolastici ed extrascolastici, provenienti da zone diverse d’Italia, in una giornata ricca di emozioni e teatro.

Tra giovani attori, pubblico e giuria, oltre 400 ragazzi sono stati coinvolti nelle attività della giornata. Si sono esibiti: l’Associazione Culturale La Bottega del Teatro di Capezzano Pianore (LU) con lo spettacolo Onda Pazza – Vita e morte di Peppino Impastato; il Liceo Classico Gandini-Verri di Lodi con Il sole e l’altre stelle; il Liceo Linguistico Shakespeare di Crema con Beware of witches; la Società Sportiva Dilettantistica Arcobaleno di Borgosesia (VC) con lo spettacolo Giustappunto!; i ragazzi dell’ITIS Riva di Saronno (Va) con Sogno di una notte di mezza estate; l’IISS Romani di Casalmaggiore con Non c’è niente di normale ad essere speciale; i ragazzi di Giamburrasca – Associazione Teatrale Guarnieri di Lucca con lo spettacolo Dentro e fuori il labirinto; l’Associazione Spettacolo e Cultura La Fabbrica delle Idee di Ronco Briantino (MB) con Alice; il Gruppo Teatrale I Farlocchini di Novara con Inesorabilmente!. Il pranzo è stato offerto a tutti i ragazzi coinvolti, grazie al prezioso contributo dell’Enoteca CremaVini, del Panificio Marazzi e della Gelateria Bandirali.

La Giuria degli Esperti ha assegnato la Coppa Franco Agostino, dedicata ai gruppi scolastici, ai ragazzi dell’IISS Romani di Casalmaggiore  con la seguente motivazione: “Il gruppo ha lavorato con grande coesione e autenticità, evidenti nell’autonomia del lavoro scenico e nella capacità di improvvisare raccogliendo fonti letterarie di diversa provenienza e costruendo un testo originale, umoristico, pieno di giochi di parole. Particolarmente apprezzabile il ritmo recitativo e le compattezza dell’azione del gruppo”.

La Coppa Bandirali, dedicata ai gruppi extrascolastici, è andata all’Associazione Culturale La Bottega del Teatro di Capezzano Pianore (LU) con lo spettacolo Onda Pazza – Vita e morte di Peppino Impastato, con la seguente motivazione: “Lo spettacolo è un lavoro di gruppo che narra vicende note e difficili della storia nazionale, con grande partecipazione dei ragazzi e attraverso scene corali ben costruite e strutturate, nelle quali sono inseriti brani musicali cantati con efficacia e ironia, composti dai partecipanti. Il gruppo lavora su azioni ben montate e fluide”.

La Giuria Ragazzi, composta da oltre 200 ragazzi provenienti dalle scuole cremasche Liceo Racchetti-Da Vinci, Liceo Artistico Bruno Munari, IIS Pacioli, IIS Galileo Galilei e IIS Sraffa, ha assegnato il proprio premio, la Targa Lalla Martini, al Gruppo Teatrale I Farlocchini di Novara con Inesorabilmente!. Tutte le motivazioni della Giuria degli Esperti si possono trovare sul sito del Festival ( http://edizione.teatrofestival.it/). 

I tre gruppi vincitori dei diversi premi avranno tutti la possibilità di esibirsi in una serata dedicata al Fatf sul prestigioso palco del Piccolo Teatro di Milano, insieme con i vincitori della giornata di ieri 24 maggio, dedicata alle Scuole Medie. La serata del Fatf al Piccolo è da sempre una serata speciale, in cui i ragazzi sono trattati quasi come dei veri attori, e possono provare l’emozione di calcare le scene di un rinomato palco d’Europa.

Anche gli spettacoli della giornata di giovedì 25 maggio sono stati trasmessi in streaming sul sito del Festival.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400