Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MOSCAZZANO

Sforbiciate solidali, "Una treccia per ridare il sorriso"

Andrea Marconi ha aderito al progetto della onlus ‘Un angelo per capello’ per le pazienti oncologiche. Ogni tre chili di ciocche donate, le aziende convenzionate regalano una parrucca ad una donna in terapia

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

24 Maggio 2017 - 08:40

Sforbiciate solidali, "Una treccia per ridare il sorriso"

Andrea Marconi e la cliente Simona

MOSCAZZANO - Un angelo per capello. Una ciocca delle proprie lunghe chiome a chi ha bisogno di aiuto. In particolare, di una parrucca, per affrontare con minore fatica il percorso delle cure oncologiche. E se in città, qualche pioniere dell’iniziativa benefica c’era già stato, nel Cremasco — da qualche giorno — il punto di riferimento è Moscazzano. Andrea Marconi, dal suo salone, ha scelto di prendere parte al progetto. «L’ho conosciuto grazie a una mia cliente, che è venuta in negozio con l’intento di tagliare i capelli e devolverli a questa associazione». Le donazioni, infatti, possono essere anche effettuate da privati. «Ma mi è piaciuta subito l’idea di poter contribuire in qualche modo. E mi sono convenzionato».
Marconi non è nuovo a queste iniziative che uniscono lavoro e beneficenza. Con cadenza annuale dedica infatti una delle sue giornate alla collaborazione con associazioni del territorio: taglio e piega sono a offerta libera e il ricavato va alla onlus prescelta. Negli anni, ha aiutato i disabili dell’Anffas, le missioni di Etiopia e Oltre, le cure palliative, i centri di ippoterapia e tante altre realtà. E per il 2017 ha pensato di allargare l’orizzonte, con questa idea dal respiro nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400