Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Disconnessi per 7 giorni, 46 studenti alla prova

Senza social, si conclude lunedì 30 gennaio il primo esperimento del genere in Italia che ha coinvolto i giovani del liceo Munari

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

30 Gennaio 2017 - 07:33

Disconnessi per 7 giorni, 46 studenti alla prova

L'esterno del Munari di Crema

CREMA - Un singolare esperimento sociale si sta svolgendo in questi giorni nel triennio superiore dell’indirizzo multimediale del liceo artistico Munari di Crema. Quarantasei studenti stanno trascorrendo una settimana senza utilizzare i social network e Wathsapp. L’astensione nasce all’interno di un progetto finalizzato a far riflettere i giovani sul loro rapporto con i social e sul modo in cui loro utilizzo influisce sulle relazioni sociali e affettive. Il progetto è coordinato da Angela Biscaldi, antropologa del dipartimento di scienze sociali e politiche dell’Università Statale di Milano, con l’apporto delle docenti di indirizzo del liceo Alba Caridi, Elisa Tagliati e Alessandra Pennini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francescopiazza999

    30 Gennaio 2017 - 08:56

    Non vedo proprio a che serva, eccetto a far pubblicità al'antropologa di turno...

    Report

    Rispondi

  • SOMMARUGA.FABRIZIO

    30 Gennaio 2017 - 08:14

    Buongiorno. mi sembra proprio una perdita di tempo e una bella stupidata.......prima si inventano le cose poi si pretende che non vengano usate.... come se io oggi mi presentassi da mia moglie e le dicessi cara da oggi lavi tutto a mano perchè la lavatrice quando gira fa rumore e consuma corrente...... certo l'esempio non calza, però come e' possibile ragionare cosi stupidamente io non lo so.... un pò come dire: mandiamo i nostri figli 20 anni a scuola per farli diventare degli astrofisici e però poi gli diciamo che il lavoro stressa e che e' meglio raccogliere margherite nei prati.....? ma allora? ma si rendono conto questi geni di scienziati che stiamo rimbambendo i nostri figli? boh.... sono a disposizione per commenti, anche dei diretti interessati! buona giornata

    Report

    Rispondi