Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Paullese, prigionieri delle 'code'

Sull'ex statale 33 mila auto al giorno: è la strada più intasata dell'hinterland milanese

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

21 Dicembre 2016 - 08:34

Paullese, prigionieri delle 'code'

Il tratto cremasco raddoppiato dell’ex statale 415

CREMA - Perennemente imbottigliati nel traffico. Se ancora ci fosse bisogno di conferme, il calvario quotidiano dei pendolari cremaschi della Paullese è certificato dai dati, resi noti alcuni giorni fa dai tecnici della Città metropolitana, guidata da Giuseppe Sala. L’indagine sul flusso veicolare in ingresso a Milano ha stabilito che la Paullese è la seconda strada più trafficata — dopo la Milano-Meda — tra quelle che collegano la metropoli con l’hinterland. L’ex statale è percorsa ogni giorno da 33.000 veicoli circa. I numeri sono relativi all’ultimo trimestre dell’anno scorso e si basano su sistemi elettronici di misurazione attivi 24 ore su 24. L’indagine era stata effettuata all’altezza del sottopasso di Vigliano-Pantigliate. Alla cifra, che assomma sia il traffico in direzione Milano sia quello che viaggia verso il Cremasco, andrebbero dunque aggiunte le migliaia di veicoli che si immettono in Paullese nel tratto tra il sottopasso e la tangenziale milanese.

Rinviato intanto l’incontro programmato tra il presidente Regionale Roberto Maroni e i sindaci dei capoluoghi provinciali che si doveva tenere martedì 20 dicembre: all’ordine del giorno, la destinazione puntuale dei 47,6 milioni di euro previsti nel il 2017 per lavori su strade di grande comunicazione e viadotti lombardi.  Non tutti gli amministratori sarebbero potuti intervenire, questo il motivo del rinvio a data da destinarsi. La riunione interessava anche il Cremasco. In gioco i 16,5 milioni di euro di finanziamenti, che mancano all’appello per il raddoppio della Paullese.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianpaolo.filipponi44

    22 Dicembre 2016 - 18:49

    ll progetto autostrada Milano Manerbio Passando da Crema ( Di Pietro) bocciato dal PDL Lombardia, e sostituito da BREBEMI (opera costosa ed inutile doppione dell'A4 ) ha creato caos e peggiorato la viabilità sul ns territorio Tutto ciò per i voleri di presidenti di province BG- BS, per i loro falsi e proficui disegni.

    Report

    Rispondi

  • francescopiazza999

    21 Dicembre 2016 - 09:28

    Beh, non è che sulla Rivoltana si vada più veloci, in zona idroscalo e Forlanini poi c'è un collo di bottiglia per tutti quelli che arrivano a Milano da Est...

    Report

    Rispondi

    • gianpaolo.filipponi44

      22 Dicembre 2016 - 17:01

      Perchè al posto della rivoltana non prende la BREBEMI , che praticamente è parallela, grazie ai doppioni di viabilità, voluti da regione Lombardia ed dal PDL. Costa troppo ? E chi paga i miliardi per questa opera inutilizzata.

      Report

      Rispondi