Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

A gennaio la nomina del nuovo vescovo

L’ingresso del successore di Cantoni slitta a dopo le vacanze natalizie. Tra i candidati, non scende dalla vetta della classifica Agnesi di Milano

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

10 Dicembre 2016 - 09:15

A gennaio la nomina del nuovo vescovo

Monsignor Franco Maria Agnesi

CREMA - Festività senza vescovo. Se ne riparla a gennaio. Ovvero, il mese al quale l’ultima indiscrezione sul futuro della diocesi di Crema attribuisce l’arrivo della sua nuova guida. Sarà l’inizio del 2017 a regalare a Crema il suo prossimo pastore. Resterà quindi deluso chi si aspettava di assistere alla messa della vigilia celebrata dal 28esimo monsignore della chiesa cremasca. Quanto al toto-nomi sui candidati a sostituire Oscar Cantoni, invece, non si registrano particolari novità. In pole position resta il vescovo ausiliare della diocesi di Milano monsignor Franco Maria Agnesi, tra i più stretti collaboratori del cardinale Angelo Scola e competente — per la chiesa metropolitana meneghina — dell’area di Varese. Un profilo che sembra essere sempre più adatto alla realtà di Crema, sia per curriculum che per carriera. In primis, per l’età (67 anni) e la ‘fresca’ nomina episcopale: è diventato vescovo solo due anni fa. E secondo, per l’incarico di direttore della Caritas ambrosiana ricoperto per diverso tempo, che ne fa un esponente più che esemplare della dottrina della carità tanto cara a Papa Francesco. Sarà proprio il pontefice infatti a scegliere chi far sedere sulla cattedra cremasca. Restano sullo sfondo, anche se più sfuocate, le candidature dalle diocesi di Lodi (quel don Egidio Miragoli, originario di Gradella di Pandino) e da quelle di Bergamo e Padova (don Davide Pelucchi e don Alessandro Panizzolo). Gennaio, quindi, perché l’arcano sia svelato e si possa conoscere chi erediterà da Cantoni la diocesi di Crema. A poche ore dal suo ingresso nella chiesa di Como, lo scorso 28 novembre, aveva stupito la rapidità della nomina ad amministratore diocesano del vicario uscente don Maurizio Vailati. Faceva presagire un arrivo imminente del vescovo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400