Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Tenta un furto ma perde il passaporto, arrestato

Un 18enne moldavo ha perso il documento durante la fuga, con un gruppo di malviventi, dopo un tentato colpo all'Autotorino

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

02 Dicembre 2016 - 13:34

Tenta un furto ma perde il passaporto, arrestato

Il commissariato di polizia di Crema

CREMA - Un 18enne di nazionalità moldava è stato arrestato dagli uomini del commissariato di Crema nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 dicembre. Il giovane è stato bloccato dagli agenti dopo la telefonata, attorno alle 2.30, da parte di un istituto di vigilanza che segnalava la presenza di alcune persone all’interno del cortile della concessionaria “Autotorino”. Nel giro di pochi istanti è giunta sul posto una volante che ha notato sei persone correre a piedi in direzione dei campi. Durante il successivo sopralluogo presso la concessionaria di auto sono stati rinvenuti un trapano avvitatore, dei guanti, alcuni sacchi e del cellophane che sarebbero stati con ogni probabilità utilizzati per asportare i navigatori satellitari, come già avvenuto alcune settimane fa presso lo stesso concessionario. Un successivo giro di perlustrazione ha permesso di rinvenire poco distante una vettura, ancora col cofano caldo nonostante la rigida temperatura, intestata ad un cittadino moldavo a cui carico risultavano una serie di precedenti per reati contro il patrimonio. La macchina è stata sequestrata per cercare eventuali ulteriori indizi a carico degli altri ladri, mentre l’uomo fermato, un moldavo di 18 anni con un ricco curriculum di furti alle spalle, anche di navigatori satellitari, è stato arrestato per tentato furto aggravato in concorso e false attestazioni sulla propria identità personale, dato che un residente della zona ha consegnato agli ufficiali di polizia giudiziaria del Commissariato di P.S. di Crema un passaporto, trovato nel proprio giardino, di proprietà dell’arrestato, ma riportante una diversa data di nascita. L’arrestato si trova in custodia presso la camera di sicurezza del Commissariato in attesa del processo per direttissima che verrà celebrato nelle prossime ore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anellitoto

    03 Dicembre 2016 - 09:59

    Immagino la disperazione del moldavo che dovrà passare una notte in caserma . Niente paura : il moldavo pendolare del crimine ritornerà in libertà subito dopo il processo .

    Report

    Rispondi

  • lakota65

    02 Dicembre 2016 - 15:45

    Non lo sa ancora nessuno che questi cittadini "ben voluti" asportano cruscotti interi di auto tedesche (vendute dalla concessionaria in oggetto...) in quanto contengono un microchip utilizzato per la clonazione di carte di credito?

    Report

    Rispondi