Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Autovelox fisso, le multe al collasso

La giunta ha inserito la cifra nel bilancio di previsione: l’anno scorso gli introiti erano stati di 4,32 milioni di euro

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

25 Novembre 2016 - 08:54

Autovelox fisso, le multe al collasso

L’autovelox si trova lungo la tangenziale nel tratto rettilineo tra gli svincoli per Ripalta e Capergnanica

CREMA - I ricavi sono in picchiata e in Comune ne prendono atto. Nel bilancio di previsione 2017, la giunta ha previsto 1,8 milioni di euro alla voce proventi delle sanzioni dall’autovelox fisso posizionato sulla tangenziale, lungo il rettilineo dove si trovano le stazioni di servizio di carburante. Si tratta del 41% in meno rispetto ai 4,328 milioni incassati nel 2015, nei soli otto mesi dall’attivazione dell’impianto di rilevamento, entrato in funzione il 12 aprile. Al milione e 800mila euro va poi aggiunta la somma di 500mila euro di proventi derivanti da multe comminate quest’anno, ma non ancora pagate: sanzioni che, dunque, dovrebbero essere incassate nei prossimi mesi. Come prevede la normativa, di questi 2,3 milioni, 875mila euro andranno poi girati dal Comune nelle casse della Provincia, proprietaria della strada su cui è installato l’impianto. La cifra dei proventi 2017, inserita nel previsionale, è inferiore anche a quella preventivata per l’anno che sta per concludersi. Gli ultimi aggiustamenti di bilancio parlano di un introito complessivo di 2,125 milioni di euro. Il calcolo di quanto potrebbe rendere l’anno prossimo l’autovelox fisso è frutto di una stima, suscettibile dunque di aggiustamenti futuri, ma non dovrebbe discostarsi molto dall’importo indicato in sede di programmazione economica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francescopiazza999

    25 Novembre 2016 - 12:02

    C'è davvero ancora così tanta gente che ci casca? Sono stupito...

    Report

    Rispondi

    • gianpaolo.filipponi44

      26 Novembre 2016 - 11:39

      Azzeccagarbugli, difensore delle cause perse, e dei detrattori del codice stradale.

      Report

      Rispondi

  • gianpaolo.filipponi44

    25 Novembre 2016 - 11:35

    Il passaparola degli utenti fa da deterrente al sistema. Se il comune mette a bilancio un ricavo, e questo viene meno, cosa deve fare ? Semplicemente attuare controlli con rilevatori , in altre aree, sempre diverse della tangenziale, ed altre zone cittadine. Questo non giustifica il piratismo da strada di molti utenti, che come al solito, se ne fregano altamente del codice stradale.

    Report

    Rispondi