Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SPINO D'ADDA

Gira armato per il paese e spara quando vede i carabinieri

A.F. (già arrestato a maggio del 2015 per aver esploso colpi di arma da fuoco dal balcone) è stato denunciato e ricoverato in ospedale per un Tso

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

05 Novembre 2016 - 12:12

Gira armato per il paese e spara quando vede i carabinieri

L'arma sequestrata al 46enne di Spino

SPINO D'ADDA - Era già stato arrestato nel maggio del 2015 per aver sparato dal balcone di casa. A.F., 46enne di Spino, è stato nuovamente denunciato e accompagnato in ospedale per un Tso (trattamento sanitario obbligatorio) perché nella mattinata del 4 novembre, dopo essere stato visto aggirarsi armato per le strade del paese, ha esploso un colpo d'arma da fuoco quando i carabinieri hanno tentato di entrare nella sua abitazione al termine di quasi tre ore di ricerche.

Tutto inizia alle 9.15, quando una donna, molto agitata, telefona al 112 spiegando di avere appena visto il proprio compaesano aggirarsi con fare minaccioso tenendo in pugno una pistola. Una pattuglia da Pandino arriva in breve tempo sul posto e dopo aver raccolto la testimonianza della donna, i militari indirizzano le ricerche nella direzione del 46enne.

L'uomo, infatti, era stato arrestato in casa nel maggio del 2015 per resistenza e lesioni a a pubblico ufficiale. In preda a un improvviso raptus, si era affacciato al balcone, aveva esploso diversi colpi d’arma da fuoco, allarmando tutto il vicinato. Dopo l'arresto il 46enne era rimasto in carcere per diversi mesi.

I carabinieri si mettono immediatamente alla ricerca di A.F., temendo anche che, essendo in corso la cerimonia del IV Novembre, il 46enne potesse utilizzare l’arma per qualche gesto sconsiderato. Dopo quasi tre ore di ricerche, i militari ripassano sotto casa dell'uomo e notano che è probabilmente rientrato nella propria abitazione. Mentre cercano di entrare, l'uomo spara e vien subito immobilizzato

L’arma è risultata essere una pistola scacciacani, imitazione perfetta di quelle in dotazione alle forze di polizia, acquistata in paese in un negozio di caccia e pesca. E' stata sequestrata insieme a 50 proiettili.

Per A.F. - in evidente stato di agitazione - è stato richiesto l’intervento di un’ambulanza per accompagnarlo all'ospedale di Crema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400