Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PALAZZO PIGNANO

Travolto dal treno in Olanda, muore studente 21enne

Giorgio Centola era a Breda per l'Erasmus, indaga la polizia

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

22 Settembre 2016 - 09:19

Travolto dal treno in Olanda, muore studente 21enne

Nel riquadro Giorgio Centola e l'ateneo di Breda

PALAZZO PIGNANO — Travolto da un treno nella stazione della città olandese di Breda. E’ morto sul colpo, domenica 18 settembre intorno a mezzogiorno, Giorgio Centola, 21enne studente universitario la cui famiglia vive in paese. Anch’egli, prima di trasferirsi a Piacenza, dove era iscritto alla Cattolica, aveva sempre abitato a Palazzo. Il 21enne era in Olanda per l’Erasmus, il progetto di scambio europeo tra università che prevede che studenti di Paesi esteri frequentino un anno in una facoltà straniera. Era partito da poche settimane, scegliendo l’ateneo di scienze applicate dell’Avans university, fondato dodici anni fa e con sedi anche in altre due città dei Paesi Bassi: ‘s-Hertogenbosch e Tilburg. In particolare, come aveva raccontato lui stesso sul suo profilo Facebook, aveva iniziato a frequentare i corsi in 'International business'. Secondo quanto è stato ricostruito dalla polizia olandese, il 21enne è morto a causa dell’impatto.

E’ stato anche appurato che il ragazzo non ha subito un’aggressione. Le verifiche su quanto avvenuto sono comunque ancora in corso. I poliziotti olandesi hanno anche raccolto le testimonianze di compagni di corso e amici del giovane studente e la ricostruzione dei fatti è stata confermata dall’ambasciata italiana.

Sotto choc i familiari. La madre Caterina e il padre Sergio, appreso della tragedia, hanno lasciato immediatamente l’abitazione di via Vespucci, dove risiedono ormai da oltre 20 anni, per raggiungere la città olandese. Sono stati presi in consegna da un’incaricata dell’ambasciata italiana che li ha assistiti e seguiti passo passo nelle dolorose pratiche relative al riconoscimento del cadavere del figlio e ai documenti per poter predisporre il rientro in Italia delle ceneri. Il corpo del ragazzo è stato infatti già cremato in Olanda. Nella mattinata di mercoledì 21 settembre è giunta in municipio a Palazzo Pignano la comunicazione dell’ambasciata in merito al rimpatrio delle ceneri nell’abitazione di famiglia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francescopiazza999

    22 Settembre 2016 - 16:30

    Devo pensare che abbia aventatamente attraversato i binari? Non capisco la reticenza su questo punto...

    Report

    Rispondi