Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Guadagnino, l'ira delle comparse

Devono ancora essere pagate le molte persone che tra maggio e giugno hanno preso parte alle riprese del film ‘Call me by your name’

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

16 Settembre 2016 - 08:19

Guadagnino, l'ira delle comparse

Il set cinematografico allestito nella tappa di Pandino

CREMA - Il gioco di parole è fin troppo facile: «Dov’è il guadagno nel lavorare in un film di Guadagnino?» Devono ancora essere pagate decine, se non centinaia, di comparse, che tra maggio e giugno hanno preso parte alle riprese del film ‘Call me by your name’, effettuate nel Cremasco. Come molti ricorderanno, i set erano stati organizzati a Moscazzano, Pandino e Crema. Paesi e città blindati per lasciare spazio alla troupe di una produzione dal respiro internazionale, con attori americani in rampa di lancio. Oggi, tra chi vanta crediti, ci sono una decina di persone che hanno deciso di rivolgersi ad un legale. Ci sono anche esercizi commerciali che hanno fornito servizi e catering alla produzione che debbono prendere i soldi. Settimane di telefonate e richieste non sono servite a nulla.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelica.mancuso18

    26 Settembre 2016 - 14:54

    Buongiorno, ritengo che unico modo per vedere i soldi sia tramite avvocato, io ho intenzione di procedere in tal senso; chi volesse aderire può contattarmi alla seguente mail: angelica.mancuso18@gmail.com

    Report

    Rispondi

  • epcrema

    16 Settembre 2016 - 21:26

    A Los Angeles ci sono persone che darebbero una mano per poter fare la comparsa in un film internazionale. Certo è giusto pagare tutti, tuttavia mi sembra inopportuno "sputare" sulle opportunità che arrivano a Crema, che francamente non è né Hollywood ne Cinecitta'.

    Report

    Rispondi