Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PODISMO

Alla Maratonina di Cremona dominio dei fenomeni africani

Tra gli uomini vince il keniota Dickson Simba Nyakundi, in campo femminile vittoria della burundese Francine Niyomukunzi

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

17 Ottobre 2021 - 10:08

CREMONA - Lo spettacolo della Maratonina di Cremona si è chiuso tra gli applausi del pubblico in piazza del Comune. Pronostico rispettato in campo maschile con l'affermazione del fenomenale keniota Dickson Simba Nyakundi (run2gether) che ha tagliato il traguardo in 1:01:46 davanti ai connazionali Paul Tiongik (G.P. Parco Alpi Apuane) e Hosea Kimeli Kisorio (Atletica Virtus Lucca). Tra le donne il successo è andato a Francine Niyomukunzi, atleta del Burundi (Atletica Castello), che con il tempo di 1:12:04 ha preceduto la keniana Teresiah Kwamboka Omosa (run2gether) e l'azzurra Giovanna Epis (Centro Sportivo Carabinieri), veneziana di nascita e legnanese d'adozione.

I 1.800 atleti sono scattati dalla linea di start di corso Vittorio Emanuele II alle 9.30 per la ventesima edizione della prova di half marathon, che è tornata in città dopo un anno di stop. Lo staff organizzativo guidato da patron Michel Solzi ha tracciato una maxi-griglia di partenza con uno stallo per ciascuno dei partenti: un vero e proprio mosaico che ha garantito la massima sicurezza delle operazioni di avvio della corsa. Come sempre la Maratonina sposa la causa della solidarietà con donazioni alla Fondazione Casa Famiglia Sant'Omobono e all'Aido. Durante la competizione, inoltre, alcuni atleti hanno indossato la speciale maglietta rossa con la scritta “Corri a dire sì” a sostegno della donazione di organi e tessuti.

IMMAGINI: FOTOLIVE - SALVO LIUZZI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400