Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

La danza torna al Ponchielli: «Balliamo o siamo perduti»

Sedici scuole cremonesi a teatro per riappropriarsi del palcoscenico e della vita

Email:

bcaffi@laprovinciacr.it

30 Settembre 2021 - 05:45

CREMONA - «Balliamo, balliamo altrimenti siamo perduti»: le scuole cremonesi di danza fanno loro la frase pronunciata da Pina Bausch e si riappropriano della possibilità di esprimersi con il corpo, di lasciarsi andare alle suggestioni della musica, di muoversi in palcoscenico come un tempo, quando nelle nostre vite non aveva ancora fatto irruzione il Covid.

Il contatto ritrovato si intitola lo spettacolo andato in scena ieri sera al Ponchielli, organizzato in collaborazione con il Coordinamento danza.

Sedici scuole a rappresentarle tutte, mai più di cinque ballerine in scena e un alternarsi veloce: ma l’importante era esserci, seppure con una platea ancora a capienza ridotta. L’importante era condividere gli applausi, sentire il boato dei compagni o avere il papà con il bouquet di fiori fuori dal teatro, dopo un anno chiusi in casa, ridotti magari a fare esercizi su Zoom in un’età - l’adolescenza - in cui la cameretta ti sta stretta a prescindere. E così questi (as)saggi di danza hanno regalato una serata allegra e al tempo stesso toccante, con la pandemia citata esplicitamente solo in un paio di occasioni, ma ancora sullo sfondo e non del tutto domata.

Sul palco si sono alternati:

Lecolededanse con Serenata, coreografia di Laura Costa sulla Serenata per archi op.48 di Ciaikovsky e le interpreti Giorgia Davidel, Fabiana Galli, Benedetta Raimondi, Giuliana Seminara e Lisa Tumini;

Specchio Riflesso Danza con Condizione necessaria di Simona Meli sulle note di Always Been You di Shawn Mendes nell’interpretazione di Asia Meli, Lucrezia Nicolini e Gaia Regonaschi;

Amore per la danza con Una lunga storia d’amore, coreografia di Zorica Brajovic sull’omonima canzone di Gino Paoli interpretata da Camilla Velluti;

Cremonadance&Co SSD L2YA con Last 2 years abstract, coreografia di Sara Lucciola ed Elena Cacciatori sul brano Torna a casa di Damiano David per i Maneskin e con Joemi Macaluso, Gloria Bernardi, Alessia Caproni, Anna Merli ed Eleonora Bernuzzi.

È stato poi il turno di Dance Studio C con Our Last Goodbye, coreografia di Elizabeth Margarson Burnett sulla canzone The Fool di Jung Seung Hwan, interpretata dalla stessa Burnett;

Asd Il sorriso di Hathor con Oriental Fantasy, coreografia di Enrica Lena per le interpreti Laura Vernaschi, Shpresa Minina, Tamara Gruppi e Cristina Derni;

Asd Danz’arte (E&M) con La vita breve dei coriandoli, coreografia di Ezio Romagnoli: sulle note dell’omonima canzone di Michele Bravi si sono esibite Martina Baronio e Serena Bergamaschi;

Il Laboratorio Aps Asd con SEE-tting, coreografia di Ivana Xhani su musiche varie e le interpreti Oriele Cerri, Matilde Ferrari, Maddalena Parma, Margherita Zabriesak e Irene Zanasi.

È stata la volta di Teatrodanza Asd Aics con Il contatto ritrovato, coreografia di Dafne Leone e Paola Posa su un mix di musiche danzate da Alice Calanca, Nicolò Cocchi, Anna Lonardi, Alice Masserdotti e Caterina Renga;

RDB Blue Company con Impronte, coreografia di Karin Morinelli sul brano Go Fuck Yourself di Two feet che è stato danzato da Irene Sali, Serena Salti e Lucia Telo;

Infinity Dance Asd con Perdersi e ritrovarsi, coreografia di Cinzia Guadrini (assistente Greta Ghisolfi, musica Heart Cry - Drehz - Stay Still) con le interpreti Lara Dondeo, Sara Lazzari, Greta Ghisolfi, Giulia Frigeri e Micol Manfredini;

On stage danza con Touch, coreografia di Tamara Fragale sul brano Lovely di Billie Eilisch interpretato da Nausicaa Ronchi, Greta Marcotti, Caterina Tozzi e Giulia Stasio.

Dancenter con Confusa-mente, coreografia di Paola Zanardi su musiche varie interpretate da Maria Bettoni, Aurora Milanesi, Arianna Passeri, Serena Ripari e Francesca Strina;

StudioA Asd con L’éveil, coreografia di Emanuela Biazzi e Annagiulia Colace sulla canzone Torna a casa dei Maneskin per le interpreti Elisa Bertoldo, Camilla Baldricchi, Giorgia Bulla, Emma Filippini e Lucia Martiri;

The Osb Academy con Survivor, coreografia di Chiara Garbelli sul brano Survivor di 2Wei & Edda Hayes danzato da Nicholas Gelati, Lidia Zanaglio e la stessa Garbelli;

Centro Danza Sporting Life con Emozione in ogni passo, coreografia di Rossana Bettoli su canzoni di Pink e Kylie Minogue, con Alice Baccinelli, Martina Ferrari, Rebecca Placchi, Elisa Massari, Arianna Denti.

In chiusura, il video Dance on set che rende esplicito il senso della serata: liberarsi della casa prigione, dei veli che coprono il volto come in un quadro di Magritte e riprendersi lo spazio del teatro, ovvero della vita. Da applausi.

FOTOGALLERY: FOTOLIFE/PAOLO CISI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400