il network

Domenica 25 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


GUIDA AL FERRAGOSTO

Alla Rocca di Soncino si respira il fascino del medioevo

Oggi e domani, come per tutto il mese di agosto, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19 è prevista l’apertura del castello

SONCINO (15 agosto 2020) -  Alla rocca di Soncino si respira il fascino del Medioevo: oggi e domani, come per tutto il mese di agosto, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19 è prevista l’apertura della rocca. Un’occasione in più per tutti quei cittadini del territorio ma non solo che intendono trascorrere una giornata all’insegna della storia e della tradizione. Il tutto con l’obiettivo di lasciarsi affascinare della peculiarità di una delle strutture più note e apprezzate del Cremonese.

«La visita è libera – spiega Fabio Maestri, responsabile dell’ufficio turistico e presidente di Castrum Soncini e il Borgo – e la struttura è aperta per gran parte mentre alcune zone al momento risultano chiuse al pubblico in quanto non c’era la possibilità di garantire il distanziamento sociale. Quindi se qualcuno non è andato via per le vacanze, questa può realmente essere l’occasione per visitare Soncino e la rocca. Come biglietti il mese di luglio si è caratterizzato per un notevole aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, considerando poi che si apre solo il fine settimana. C’è soddisfazione anche per le prime due domeniche di agosto il conto delle visite è stato positivo».

A calcare il ponte della fortezza simbolo di Soncino, nel mese di luglio, sono infatti state ben 1.200 persone, quasi 500 in più rispetto al 2019, nonostante l’apertura sia solo il sabato e la domenica e non ci siano gruppi prenotati. Il motivo può essere rintracciato nella sensazione di sicurezza che si ha visitando un monumento in gran parte all’aperto. E senza dubbio sta incidendo parecchio anche la campagna social portata avanti in particolare su Facebook da Castrum e Il Borgo che consiste nel proporre settimanalmente immagini e notizie del borgo e della Rocca Sforzesca, struttura alta 28 metri e larga 73 metri che si articola in due strutture quadrilatere. Superato l’androne principale ci si imbatte nel piccolo cortile cinto da massicce cortine murarie, percorse da camminamenti con spalti merlati. Subito a destra si apre una scaletta, la quale porta al sotterraneo della Torre del Capitano, o Torre del Castellano. Scendendo, si raggiunge dapprima il locale che ospitava una porta levatoia, la quale si abbassava sul pontile in muratura, che superava il fossato per introdurre al cunicolo che collegava la Rocca al complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie. Uno dei locali, con un rialzo giacilio lungo una parte, fungeva da prigione. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 037484883 oppure scrivere una mail all’indirizzo: info@prolocosoncino.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

14 Agosto 2020