Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Nuova Tac all'ospedale Oglio Po, Moratti: "Dalla Regione subito 25 milioni di euro"

E' stata presentata l'avanzata strumentazione diagnostica donata dall'associazione Uniti per la provincia di Cremona alla presenza della vicepresidente

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

09 Febbraio 2022 - 15:39

CASALMAGGIORE - Alla presenza di Letizia Moratti, vice presidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, è stata presentata ufficialmente la nuova Tac installata all’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore - nel reparto di Radiologia, diretto da Matteo Passamonti - grazie alla donazione effettuata dall’Associazione Uniti per la Provincia di Cremona. Nei giorni scorsi l'ufficio tecnico, il servizio d'Ingegneria clinica e di Fisica sanitaria dell’Asst di Cremona hanno completato le operazioni di installazione e collaudo del nuovo tomografo. Il personale è stato naturalmente formato sul nuovo dispositivo Siemens Edge a 128 strati, uno strumento di ultima generazione che consentirà di effettuare esami di alta qualità utilizzando basse dosi di radiazioni, permetterà di eseguire screening innovativi e di ridurre i tempi di produzione e ricostruzione delle immagini.

L'INTERVENTO DELLA VICE PRESIDENTE MORATTI.

"Voglio ringraziare - ha affermato Moratti - l'associazione Uniti per la provincia di Cremona che, con questa donazione, ha dimostrato di supportare concretamente il nostro percorso di potenziamento del sistema sanitario". 

25 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI ALL'OGLIO PO.

"Da parte di Regione Lombardia - ha detto la vicepresidente - mettiamo subito a disposizione 25 milioni di euro di investimenti per facciate, tetto e coperture del presidio ospedaliero".

"Quella di Oglio Po - ha continuato - è l'unica struttura presente in questo ambito territoriale, per cui è fondamentale migliorarne costantemente i servizi".

"Questa Tac di nuova generazione - ha spiegato - riduce al minimo l'esposizione del paziente ai raggi x e acquisisce rapidamente le immagini ad una altissima risoluzione. Caratteristiche che consentono la massima adattabilità alle esigenze del paziente e l'applicazione diagnostica in ambito cardiologico, vascolare e oncologico, compresi i casi di emergenza urgenza più complessi".

I NUMERI DELL'OGLIO PO.

"Il presidio Oglio Po - ha proseguito - dispone di 130 posti letto, di cui 126 ordinari e 4 di terapia intensiva 'Covid-free''. Le attività ambulatoriali, realizzate in sinergia con le équipe di Cremona, sono aumentate negli ultimi anni, passando dalle 860.000 del 2019 alle quasi 943.000 del 2021".

 "Il potenziamento di alcuni servizi attivi presso la struttura di Oglio Po - ha chiosato Moratti - soddisfa una domanda che attualmente trova poca o scarsa risposta sul territorio, costringendo i pazienti a rivolgersi fuori regione o a presidi più lontani di Mantova o Cremona. L'utenza interessata, infatti, abbraccia anche i Comuni dell'area Casalasco-Viadanese e quelli limitrofi alla provincia di Parma e Reggio Emilia".

IL COMMENTO DI PILONI.

 
“Questo segno di forte attenzione sull'ospedale Oglio Po deve essere il primo di altri passi per rafforzare il presidio ospedaliero, portando avanti le linee del Poas dell'Asst di Cremona deliberate lo scorso luglio”. A ribadirlo è il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni che torna sull’argomento, dopo la donazione, da parte dell'Associazione Uniti per Cremona, con il supporto degli Amici di Oglio Po e sostenuta dalla direzione dell'Asst di Cremona, di un’apparecchiatura diagnostica di ultima generazione consegnata alla fine del mese scorso alla Radiologia dell’Ospedale Oglio Po.
 
“Una delle prossime azioni deve essere il riconoscimento del distretto casalasco-viadanese, come prevede la legge regionale della sanità dopo aver accolto le nostre sollecitazioni e quelle di tutti i sindaci dei territori – sottolinea Piloni - che potrà così rafforzare l’integrazione tra gli aspetti sociali e sanitari a vantaggio dei cittadini".

FOTO: FOTOLIVE/RAFFAELE RASTELLI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400