Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Vandalizzata l'installazione artistica ai giardini pubblici

Distrutti alcuni dei pannelli de Il "Giardino utopico" di Guido Scarabottolo inaugurato a "Le Invasioni Botaniche"

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

27 Settembre 2021 - 18:06

CREMONA - Pannelli sventrati, imbrattati e sradicati: l'installazione "Giardino utopico", allestita nel prato dei giardini pubblici di piazza Roma e inaugurata in occasione de Le Invasioni Botaniche, è stata brutalmente vandalizzata. Gli splendidi fiori stilizzati, concepiti e realizzati dall'illustratore milanese Guido Scarabottolo, erano stati disposti sulla distesa verde della cosiddetta 'montagnola' per dar vita ad un'opera d'arte pubblica che, ora, risulta pesantemente danneggiata. Sono almeno una decina le tavole multicolori andate distrutte in due ignobili raid messi a segno a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro, con ogni probabilità nel cuore della notte. 

A denunciare i vandalismi è Fabio "French" Toninelli, presidente dell'associazione culturale Tapirulan che ha promosso la realizzazione dell'installazione: "Pensare che un'esposizione all'aperto possa concludersi senza danni è un'utopia? Per ora ancora sì - constata con tono amaro -. Alcuni dei fiori del Giardino utopico, disegnati da Guido Scarabottolo ed esposti nel prato di piazza Roma, sono appassiti così, contro la loro volontà. Ma sono certo che rifioriranno, perché l'utopia è sempre l'ultima ad appassire". I disegni di Scarabottolo sopravvivono, intanto, sulle pagine dell'edizione dell'Utopia di Thomas More che Tapirulan si prepara a dare alle stampe. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400