Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA FESTA

Crema, in piazza Duomo come a Venezia

Gondola esposta, vogatori in costume, arte e assaggi di pesce nella kermesse veneziana della Pro loco

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

25 Settembre 2021 - 18:19

CREMA - «Quando porti una gondola, ti sembra di avere con te la più bella donna al mondo». L'emozione di Strigheta, al secolo Franco dei Rossi, presidente dei gondolieri veneziani, ha contagiato i tanti cremaschi che questo pomeriggio hanno transitato in una piazza Duomo trasformata in laguna. Il pezzo forte della Festa veneziana organizzata dalla Pro loco con il contributo del Carnevale Cremasco e del Rotary San Marco è stato appunto uno splendido esemplare da matrimonio, vecchia di mezzo secolo e per questo di un fascino ancora maggiore.

«E' lunga 11 metri, come tutte le altre - ha spiegato Strigheta - e ogni sua parte ha un significato particolare. Mio padre, che ha vinto 14 regate storiche, è stato il gondoliere dei Papi: da Giovanni XXIII a Paolo VI, da Giovanni Paolo II a Luciani. Io ho portato soltanto Benedetto XVI, dieci anni fa. Una volta a Venezia c'erano duemila gondole, oggi ne restano 460, tutte adibite a trasporto pubblico».

Il via alla festa lo ha dato Vincenzo Cappelli, presidente della Pro loco, che ha fatto riferimenti storici agli oltre 350 anni nei quali Crema ha fatto parte della Serenissima Repubblica.

Cinque maschere di carnevale in costumi veneziani e musiche della Serenissima hanno allietato la piazza, che ha potuto anche condividere lo stile di vita degli uomini della laguna, assaggiando frittura di pesce da passeggio e bevendo ombre e spritz. 

FOTOGALLERY: FOTOLIVE/MASSIMO MARINONI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400